venerdì 29 ottobre 2010

"Salvare" una data

L'ultima volta che ho detto una cosa del genere mi è stato risposto "e da cosa?"
io: "eh?"
persona : "da cosa la salvi la data?"
io: "..........." uhmmm vabbè...

oooook ho capito. Me la sono cercata e meritata.
Non solo ho usato un termine italiano improprio per dire quello che avevo detto, ma non avevo neanche calcolato che questa cosa di "salvare la data" non è proprio proprio una cosa diffusissima ancora in Italia.
Ne avevamo forse già parlato in passato, ma visto che le cose si stanno evolvendo molto e vedo che una buona parte per esempio delle mie coppie ancora non conosce questo componente possibile della loro "cancelleria" matrimoniale, allora dedichiamo un altro piccolo post a questo argomento

Prima di tutto chiariamo che stiamo parlando del "save the date" famigerato che ormai imperversa in molti blog e siti anche italiani. Non molti ne parlano e per adesso è veramente poco diffuso , ma soprattutto noi operatori (wp in special modo) cerchiamo di diffondere questà "novità" con molto entusiasmo e veramente convinti che abbia una sua utilità innegabile.
Badate bene che non è il nostro, delle wp , uno spingere le coppie a fare per forza per forza per forza il save , ma solo ,come è insito nel nostro lavoro, ci sentiamo in dovere di dare ai nostri clienti la visione più ampia davanti a loro di quello che è il mondo del matrimonio e della sua organizzazione. Dare in poche parole , la possibilità di conoscere un mondo che è immensamente complesso e meraviglioso, fatto di mille piccolissimi dettagli che possono veramente dare una spinta di originalità al vostro evento.

Ergoooo.. se la vostra wp vi chiede se volete fare il save the date non vuole semplicemente fare la figura della..passatemi il termine ..." miss perfettina aggiornata" che cerca di convincervi a fare una cosa sostanzialmente inutile solo perchè magari è di moda oltreoceano.
No!
Ma scherziamo? :-O

Facciamo un passo indietro e spieghiamo prima di tutto cosa è il "save the date " , come e perchè viene usato.
Il save the date (o tradotto grezzamente in italiano "salvare la data" ) è nato dai nostri cugini amercani che diciamoci la verità ne inventano di tutte. Tanto di cappello!
Il save è letteralmente un modo di diffondere la notizia che in una certa data vi sposerete. E ora mi direte...ma a che serve , lo posso fare anche per telefono o per passa parola.
Ah sì certo ma ci mancherebbe. ;-) però ...perchè perdere l'occasione almeno di sapere di cosa si tratta e precludersi di base la possibilità di studiare con la vostra wp una forma originale e utile (e che sia in linea con il vostro budget..e di questo parliamo dopo) di save?

(@designbyliat.com) delle foto tipo macchinetta automatica per un save anche handmade

Ufficialmente nel passato ,questo un po' ovunque nel mondo a dire il vero, la notizia di un matrimonio (o fidanzamento ufficiale) era dato in vari modi : annunci sul giornale, festa di fidanziamento, inviti a casa per thè o caffè, telefonate (in tempi più moderni).
Ora , come per tante cose , purtroppo si è perso il gusto di godersi anche l'ufficializzazione di una notizia.
Eh già perso.
Perchè mi sembra che molte di quelle che sono state etichettate come "regole" o come "forzature sociali" negli anni delle rivoluzioni sociali quindi dal 48 in poi sono state anche erroneamente abolite. Sì abbiamo abbattuto molte barriere e siamo cresciuti in democrazia,abbiamo tagliato rami secchi di "irrigidimenti" sociali e di differenze di classi, ma nella piena di quel fiume in tormento di quegli anni, purtroppo sono annegate anche tante di quelle piccole usanze di pura e meravigliosa semplice " buona educazione" che a pensarci mi piange il cuore.
Quando sento i racconti di mia madre su come , pur nella loro piccola realtà di vita e nella loro semplicità, per il suo matrimonio ha tenuto tanto ad andare a portare a mano ogni invito, si è impegnata a scegliere una "conchiglietta" di argento (cucchiano apposito per distrubire a mano che fino agli anni 70 veniva dati sciolti agli ospiti direttamente dalla sposa) , che era andata in giro con la sua mamma a cercare una camicia da notte e una vestaglina adatta per la prima notte di nozze, che aveva letto un libro di galateo per poter seguire quelle "regole" che per lei erano non un limite o forzatura, ma una forma di rispetto per i suoi ospiti...behh ho proprio l'impressiose che la "modernità" in qualche modo abbia un po' soffocato questi piccoli piaceri di bon ton. Ma questo è un mio parere squisitamente personale

(@ourweddingday.com) originale e fresco save , complimenti per l'idea!:-D

Io prendo il save the date allo stesso modo. Una forma di rispetto. E vi spiego perchè.
Il save in tutti i paesi anglosassoni/americani ormai è diffuso e quasi un "must" per tutte le coppie. Vi dico di più in America ci sono proprio dei concorsi e delle simil sfide a chi fa' il save più originale e spettacolare e se andate su youtube potete addirittura vedere dei minitrailer tipo film che hanno la funzione di save. Ma non c'è bisogno di esagerare questo ve lo assicuro.


(@marthastweart.com) dalla nostra signora Martha (genuflessione) tanta classe e bon ton

Il save è una parte della cancelleria matrimoniale che serve per tecnicamente annunciare che in una tale data vi sposate.
Attenzione perchè il save non sostituisce in nessun modo l'invito o la partecipazione, è solo proprio un modo ufficiale di diffondere la notizia ed è infatti inviato diversi mesi prima anche 7-8 mesi prima in modo , e qui trovo proprio il concetto di rispetto per gli ospiti, che le persone invitate possano segnarsi (in inglese proprio "salvare" ) la data e non prendere altri impegni.
Ma il rispetto non è nel dar loro modo di non prendere altri appuntamenti per quel giorno : è il rispetto di dare loro l'opportunutà di organizzarsi per tempo con il loro lavoro, con la famiglia, con i viaggi , con i soldi...con tutto.
Questo perchè:
1° la realtà è che buona parte dei matrimoni (circa 80%) viene tenuto nei mesi estivi. Più una data "casca" su un mese di possibili ferie per i vostri ospiti e più rispettoso nei loro confronti (e sicuro per voi) dire molto prima che in quel tale weekend convolerete a giuste nozze. Insomma una forma ufficiale di chiedere di essere presenti nonostante il periodo hot (:-P daiii nel senso di caldo..mannagg... cosa pensate?)
2° potrei dirvi che oggi come oggi molti ospiti e famiglie si spostano di molti km per poter partecipare ad un matrimonio del miglior amico/a del parente , della figlia /del figlio ecc. Ma che novità sarebbe? E' da tempo ormai che le famiglie sono sparse in quà e là per l'Italia e per il mondo, soprattutto noi italiani che emigriamo e siamo presenti ovunque nel mondo..tutti noi abbiamo qualcuno che verrebbe da lontano per il nostro matrimonio. Quindi con il save date la possibilità a loro di organizzarsi per tempo e nel modo migliore con viaggi, pernottamenti, lavoro e via dicendo.

(via stylemepretty) vi anticipo..manca la data..;-) sì lo so infatti dicono che è stata stampata dietro alla cartolina :-D..però mi piaceva troppo l'idea dei biscottoni gnam

I save più classici sono delle classiche cartoline con o senza foto ,con la data del matrimonio, annunciata in modo più o meno originale , che vengono inviate a tutti gli invitati (non però a chi mandate solo la partecipazione perchè non ha bisogno in pratica di "salvare" la data) con largo aniticipo.
Che poi oggi , anche noi wp italiche, cerchiamo di sorprendere gli invitati con idee originali (o meglio che pensiamo tali , ma tanto tutto è già stato inventato praticamente) elaborando save più complessi questo è un altro paio di maniche.
Con oggetti, con progetti diy anche complicati, foto sempre più studiate (con ausilio di servizio fotografico ufficiale) in scenari sempre più ricercati, video anche complicati artistici ...ci sbizzarriamo in qualsiasi modo per dare un'idea sempre più diversa e che possa piacere.

(@mywestcoastwedding.com) un classico save the date elegante e semplice, ma di grande effetto

Ma certo vi do' ragione quando pensate "certo ma tutto questo ha un costo" vero. Verissimo.
Organizzare un minitrailer tipo film se non siete bravi con video ed editaggi di video non è facile e soprattutto ,dovendovi appoggiare ad un professionista, ha il suo costo anche non indifferente.
Ma le più classiche cartoline hanno un costo abbastanza irrisorio e i progetti fai da te' forse hanno sì qualche costo (che molto dipende dai materiali e dalla complessità del progetto) ma comunque abbastanza contenuto.
Quindi non vi preoccupate per il budget...il save non pesa così tanto se si riesce a sviluppare l'idea giusta per voi ;-)

Cosa si scrive su un save?
- nomi (se in versione informale anche senza cognomi)
- data
stop.

Però visto che nel complesso delle mie esperienze so' per certo che molti ,non sapendo ancora a cosa serve il save perchè non è diffuso ancora, lo prendono con l'invito ufficiale (anche un po' studpendosi della poca ufficialità a volte quindi con relativi brontolii del caso :-D) ..un consiglio..aggiungete una piccola frase che vi solleva da ogni problema "segue invito ufficiale" .

Da questo punto di base in poi potete scatenare la vostra fantasia con poesie, filmati, giochi, foto e tutto quello che vi viene in mente. Solo cercate di essere sempre voi stessi e di tirare fuori i vostri caratteri fin dal save.
Quella è la strada vincente :-)

e veramente un grande applauso a questa coppia che ha saputo fare un filmato così naif romantico perchè senza troppi effetti speciali sa' far sorridere con tanta tenerezza, molto charlie chaplin style..bravi!

venerdì 22 ottobre 2010

Il teorema di un matrimonio

Devo ammettere che mi sono sempre definita "munita di diploma di ragioneria" e non "ragioniera" fin dalla fine della scuola. A volte le persone ridono quando dico così forse perchè pensano ad una battuta.
No no sono proprio convinta che tra le due definizioni ci sia un'immensità di differenza. La prima qualifica una persona che ha preso , forse controvoglia e poco convinta di quello che stava facendo, un diploma che fondamentalmente le permetteva di non continuare gli studi e lavorare..la seconda definisce un professionista.

Questo per dire che non mi sono mai definita una contabile con i fiocchi. Sì so' contare e tenere una contabilità , ma come per tutti i lavori la differenza tra una persona che fa' le cose automaticamente ,seppur bene, e una che veramente è appassionata di quello che fa' ...bah si vede. Eccome.

Ma nonostante la mia poca dedizione e passione per i numeri in generale , anche se sembra che io a loro piaccia molto, sono sempre più convinta che anche l'evento "matrimonio" abbia qualcosa di vagamente statistico e che si possa applicare abbastanza facilmente un teorema algebrico al quale è direttamente proporzionale la sua buona riuscita.
Complicato? macchè...se l'ho pensato io potete capire quanto complicato sia il teorema :-P..figuriamoci.

Inforco gli occhiali da intellettuale (ahahah che ridere..uhmm) e cerco di spiegare. E preparatevi perchè oggi si va di fiume post ;-)

ehrmm ehrmm...
teorema del matrimonio: risultato globale evento = fattore "x" x fattore "m" + fattore "c"
:-O non mi sono capita neanche io a scrivere così...no dai non si capisce niente..uff..

In pratica (visto che la teoria lascia molto a desiderare :-P uhmm) personalissimo punto di vista "magnolese" è che il risultato di un matrimonio (che poi è un modo talmente improprio parlare di "risultato" ma almeno si capisce cosa dico..) dipenda da molti fattori:
il fattore più temuto : metereologico
il fattore più studiato : allestimento particolare
il fattore più sentimentale : alchimia coppia
il fattore più comune : alchimia ospiti
ecc ecc.. oh se ce ne sono..
ma su tutti , che comunque sono importanti nel loro insieme , ce ne sono tre che giocano un ruolo essenziale.
il fattore "x"
il fattore "c"
il fattore "m"

Indubbio che per quanto si lavori alla buona riuscita di un evento , anche quando si ha una/un wedding planner al proprio fianco , in modo continuo e impegnato...c'è sempre un fattore che rimane completamente sospeso alla mercè del destino. Ahh sì sì avete capito benissimo..il fattore "c" è proprio quello che pensate voi...insomma spesso mi sono detta a fine giornata di un matrimonio che per alcune cose ho avuto veramente fortuna. Sapete quando le cose devono , per proprio destino, andare in un certo modo? Ecco , per quanto la mia professionalità mi porti ad avere tutto sotto controllo e ,come spesso vi dico, ad avere piani b e c (anche d a volte) per "parare" qualsiasi eventualità....io sono un essere umano e non ho l'assoluta certezza che le cose vadano come progetto. Magari fosse così facile!
E spesso mi sono accorta di quanto il "destino" , il "karma" o in qualsiasi modo lo volete chiamare, mi ha dato una mano a sistemare le cose con un piccolo colpo di fattore "c" (e poi se facciamo le proporzioni con il mio lato b ahhh alla faccia della fortuna ahah..vabbè :-P ).

quello che ho imparato dall'accorgermi del fattore "c" è quello che cerco di tramutare (speriamo con efficacia) in un consiglio che do' a tutte le coppie che si prefiggono di organizzare senza wp il proprio matrimonio (chi ha la wp ha già il proprio personale catalizzatore di tutti i fattori :-) ) di non farsi prendere troppo dallo sconforto se non siete certi del risultato. Lo sooooo ...lo so ..anche io vorrei che tutto fosse perfetto ..soprattutto le spose vorrebbero avere tutto sotto controllo e avere la certezza che tutto vada come progettato.
Lavorate per il vostro matrimonio e fate le cose con la testa e con impegno perchè è un evento importante (a prescindere dal budget, dallo stile, dal numero degli ospti, da dove siete..è sempre il vostro matrimonio ed è un giorno che ha bisogno di cure e coccole proprio come un essere umano) , ma andate tranquilli avanti e affrontate il vostro giorno dei sogni con il cuore leggero perchè il destino sa' sempre come sistemare le cose al posto vostro.
Tranquilli e rilassati godetevi la giornata e se qualcosa non sarà proprio come previsto ... sorridete..molto probabile che una cosa sia andata per un verso diverso da quello sperato per potervi proteggere da risvolti non piacevoli.
Ho imparato molto tempo fa , proprio grazie a questo lavoro, che è proprio vero...tutto ha un senso anche quello che sembra essere un dispetto. Forse è proprio su questa convinzione che mi sono convinta che un bravo wedding planner è anche colui o colei che un po' i segni li sa' leggere...ma su questo si potrebbero scrivere trattati e io non credo di essere adatta.

Il fattore "m" è più leggero come fattore anche se è un fattore molto importante .
Fattore musica.
Eh sìììì ehhh tesori ;-) quanto è importante anche nella vita di tutti i giorni , almeno per la maggior parte di noi, avere il giusto sottofondo di accompagnamento alle nostre giornate? Per me basilare e per ogni momento della mia vita ho sempre il bisogno di un particolare "soundtrack" :-).
Badate bene che questo non vuol dire spendere e fare le cose solo in grande...no no chi l'ha detto? Credo che la cosa migliore sia semplicemente individuare la giusta tipologia di musica che rispecchia voi e che potrebbe essere perfetta per il vostro giorno e per come lo state programmando. Questo non vuol dire spendere delle cfire esorbitanti per avere l'orchestra filarmonica o per avere gli U2 che cantano per voi..(se riuscite ad averli..vi prego ..ditemi come avete fatto!) . Bastano anche dei buon mp3 oppure tanti di quei professionisti che lavorano in questo settore talentuosi, ma ancora sconosciuti che possono essere validi scelte per il vostro budget.

L'importante è chiudere gli occhi e ascoltare.
Non giudicate , nel caso di gruppi live o dj, da loro look, dagli strumenti...non guardateli con gli occhi quando ascoltate i loro demo o li ascoltate dal vivo. Quello che vi deve "arrivare" è la loro musica e quanto questa riesce ad armonizzare i vostri animi e porvi in uno stato di comfort.
Vi faccio un esempio abbastanza pratico.. prendete i King of Convenience (che io adoro letteralmente). Forse se li dovessi scegliere per un matrimonio (ahh sì magari) per come si presentano (sono perfetti ma quando li ho sentiti la prima volta tutto mi immaginavo tranne come loro erano) forse non li sceglierei..non so...ma se ascolto Misread entro in uno stato di benessere che mi porta subito mentalmente a Domeniche di sole in campagna con bei pic nic e tanti amici. Thè freddi e biscotti, aria leggera e sorrisi.
Questo vuol dire che al di là di come loro sono "fisicamente" ..la loro musica o quel tipo di musica mi predispone l'anima a stare bene.
Questa (a prescindere dal tipo di musica) è la sensazione che dovete cercare.
Nessuna musica che è di moda, che pensate sia adatta ad un matrimonio..il matrimonio siete voi.
Usate tutti i sensi per creare il vostro giorno.

Il fattore "x" è quello che più si può ricondurre al talento artistico/creativo e di impegno di chi organizza.
A volte passo ore ad ammirare i blog come style me pretty o altri e ad ogni pagina girata il mio pensiero è lo stesso: cavolicchi..questi sì che hanno avuto il fattore "x".
Proprio come per la trasmissione Xfactor dove si cerca il fattore x in un cantante ..lo stesso un matrimonio ha il suo fattore x.
E qui mi unisco alle mie colleghe che sicuramente sono d'accordo con me, sperando di poter avere tutte noi almeno una delle "stanghette laterali" della X per poter dare a voi il meglio che possiamo, perchè purtroppo quel fattore non cresce sugli alberi o nei libri. C'è o no.

Che poi per me il fattore "c" sia anche qualificabile come fattore Cioccolata (aspettateeee che raccolgo la gocciolina :-P ) ahhh è un altro paio di maniche. Se esiste un fattore più coccoloso e che dispone al meglio gli animi..quello è proprio la cioccolata.

Poi non manca certo chi parla di fattore "m" come fattore Magnolia..ahh beh. E qui ce ne sarebbero di cose da raccontare , tanto ormai lo sapete...per riepilogare solo le ultime:
-mi scuso con la mia principessa latina del 10.10.10 perchè con molta probabilità sono in tutte le foto della cerimonia perchè ero suggeritore ufficiale dell'officiante..:-P scusa non mi sono accorta di essere sempre nel mezzo :-(
-mi scuso con gli ospiti della suddetta sposa perchè alcuni hanno pensato che i cuori che ho appeso all'albero con i petali fossero un regalo e non da lanciare (è stato bello sentirli ringraziare e metterseli sotto braccio e andarsene) ,ma mi sono trattenuta bene dal dire "no sono da lanciare". perchè sicuramente non riuscendo a spiegarmi bene in base al famoso fattore Magnolia , in quel momento qualcuno non avrebbe capito di aprirli i cuori di plastica per lanciare i petali...(ok altra cosa imparata )
-mi scuso con la sposina che ha comprato su mio consiglio delle mutandine di seta con scritto "Just married" perchè il maritino senza mettersi troppo a leggere (ehrmm..vabbè lo capisco :-P non era certo il momento ) ha pensato che ci fosse scritto "Magnoliawp" ..non chiedetemi perchè e il risultato è che hanno passato buoni 5 preziosi minuti della loro notte a ridere per colpa mia. Oh mamma ohh che mi vedeno ovunque? uhmm questo deve avere un significato vero?
e mi scuso con il prete di uno dei matrimoni di inizio estate perchè ho sprecato ben 10 minuti per capire che non si muoveva pensando che doveva dirmi qualcosa , ma solo perchè stavo pestando un lato della tonaca. Don Mario la prossima volta mi brontoli pure....mi sento così contrita ad aver capito che stava aspettando pazientemente che io capissi...che preferisco le mie solite figurucce pubbliche ;-)

Ergo...usate tutti i vostri sensi per organizzare il matrimonio e non prendete decisioni solo perchè "sono di moda" e fidatevi del vostro destino!

martedì 19 ottobre 2010

Ottobre? vorrete dire Gennaio

Brrr
no aspettate
Brrrrr brrrrr
e anche brrrrrrrr.

Uhm sì forse rendo l'idea di quanto freddo ho patito ieri con il vento freddissimo che c'era a Firenze. Credevo di essere in una di quelle puntate di Star Trek dove con il teletrasporto mi avevano fatto atterrare al polo nord. Peccato che in realtà fossi in pieno centro di una città dicesi del centro Italia che dicesi a sua volta essere il bel paese con clima temperato e mite. Ma dove? pooo carità.
Credo che dalle Alpi allo stresso di Sicilia battiamo tutti un po' i denti.
Ditemi di zìììì....eh? ahhh

Ieri sera per caso sono finita a leggere uno dei blog a me carissimi che anni fa leggevo in modo assiduo e che commentavo in modo altrettanto assiduo, il bello è che ci sono capitata per sbaglio. E nel blogroll ho visto il mio blog (cara la mia tesora che ancora mi segue nonostante la mia latitanza! che amore di donna) con sotto una bella scritta "post di 4 giorni fa'"

4 giorni? mannagg.. ma come sono già passati 4 giorni da quando ho scritto. Sto iniziando a preoccuparmi. Le cose sono tre (neanche due come per comuni mortali ehh bah) 1) mi sto rinco.. e perdo la cognizione del tempo (può essere) 2) i giorno stanno durando meno di 24 ore ( assurdo considerato che a me servirebbero almeno 62 ore per poter sbrigare tutto ) o 3) wow ho molto lavoro.
L'ultima soluzione me gusta mucho. Stavo riflettendo ieri sera su come potrei riattivarmi al meglio sul blog e poi sono arrivata alla conclusione che questa simil lentezza è dovuta al surplus di lavoro che proprio non mi aspettavo.
Ero convinta che in questo periodo avrei riposato un po' invece, grazie a tutti voi , ho sempre molto da fare, da inventare, mille idee e progetti e non so come realmente ringraziarvi! Io sono sconvolta.
Non ero preparata ma ragazzi...mi butto :-).

Questo un post per dirvi che esisto ,che sono qui , ho solo un progetto che deve andare (e dico deve ah bella categorica alla faccia dell'ottimismo..qui si sfiora l'utopia comunque..) andare in porto e poi rientro un po' nella mia normalità (e già parlare di normalità per me ehhhh tutto dire :-D ahaha) .

Quindi mentre preparo un post più interessante do' qui alcune comunicazioni di servizio che arrivano così in modo più immediato:
- per le serata nella tana magnolia grazie!! per tutte le richieste che mi avete mandato . il Venerdì pomeriggio del 29 ottobre è completa come serata (wow grazie) , il sabato 30 mattina ho solo 2 posti liberi e il sabato 30 pomeriggio ho ancora posto :-)
- per il seminario : grazie alle iscritte !! ho ancora posti quindi avanti popolo...le iscrizioni le chiudo giovedì 28 ottobre però ci sono pochi posti


Ahh sono in arrivo i decori per i vostri matrimoni di Natale :-D e vi lascio con questo delizioso cake topper pinguinoso molto invernale ;-)..oggi mi rispecchia molto.


Arrivo prima che posso eh!!

giovedì 14 ottobre 2010

Il mio 10.10.10

( i cuori con i petali all'attracco della nave che ha portato gli ospiti in crociera alle Isole Borromeo)

....e pensare che oggi è già il 14.10.10! mi vengono i brividi a pensare che è già passato il 10. Dopo tutti i mesi passati a lavorare duro per questo evento , dopo tanto tempo passato a sperare che questa data potesse essere di buon auspicio anche a me ..ohhh è già passato! Nooooooo.
Uff..che tristezza però ogni volta che "archivio" come sempre l'ennesima cartellina nello scaffale e mi riguardo e riguardo le foto...noooo mi mancano già ufff.

Non ho molte parole per descrivere quello che è stato l'evento di Domenica scorsa ..bahhh Magnolia senza parole?? uhmm ;-). Fondamentalmente penso di essere rimasta talmente colpita e meravigliata da questo matrimonio che ho perso semplicemente il modo di descrivervi questa giornata.
No ..aspettate una parola la ho.
Romanticissima!
(piccoli dettagli del tavolo degli sposi)

Quando la mia sposina mi ha contattato molti mesi fa' ormai , diciamo che la nostra strada insieme doveva essere tutt'altra, poi per tanti motivi il percorso è cambiato e non potrei esserne più felice.

(cielo plumbeo...ma atmosfera super romantica)

Grazie.
Questa è la prima cosa che mi viene in mente di dire.
Un grazie enorme ai miei sposi e soprattutto alla sempre preziosa sposa che in questo caso è stata oltre modo preziosa perchè ha praticamente (anche proprio materialmente ) ideato tutto con me in modo molto attivo e sempre entusiasta ed energetica.
La devo ringraziare perchè mi ha dato non solo la possibilità , come vi dicevo la scorsa settimana, di vedere posti come Stresa sul Lago Maggiore (che invito tutti ad andare a visitare perchè le Isole Borromeo sono veramente spettacolari) e per aver potuto soggiornare in tale po'po' di struttura (roba da doversi solo genuflettere davanti alle camere per la commozione..senza contare l'idromassaggio che ho contemplato per almeno 1 ora prima di decidermi che non mi avrebbe parlato solo perchè lo stavo fissando da tempo).

(la meravigliosa sala della cena nuziale)

Ma la devo ringraziare per una cosa ancora più importante.
Grazie tesoro perchè con te ho capito quanto uno stile così importante e chiccoso (ohh come si scriveee? mannagg..) non solo mi piace , ma ho adorato ogni singolo angolo , ogni singolo dettaglio e ho adorato te che con la tua aria da principessa latina mi hai fatto proprio emozionare.
Proprio io che ho sempre detto di non avere pregiudizi o di non avere mai paura a "buttarsi" e provare...lo ammetto ..ho avuto un po' di paura ad affrontare questo matrimonio. Paura di non sapere regalare a lei la giornata che tanto desiderava.
Le mie colleghe capiscono le mie ansie , quando si affronta uno stile così diverso (pur avendo organizzato tanti stili anche molto eleganti e sofisticati) da quello che di solito si fa', c'è sempre tensione perchè non si ha idea del risultato finale pur lavorando perfino il triplo pur di creare un evento esattamente così come gli sposi sognano.

Quando ho dato un'occhiata alla sala completata e a tutti gli altri decori, mi sono sentita molto sorpresa.
Sorpresa perchè...cavoli!...mi piaceva da morire. Mi piacevano le rose, le orchidee, le candele, i cuoricini sul tavolo (che ho fatto nottetempo con tanta pazienza ) mi piacevano i cristalli e gli strass.
Tutto insieme.
Lo ho adorato.
(una torta decorativa con cuori e petali per arricchire la tavola bomboniere)

Ringrazio il fiorista che ha realizzato l'allestimento e che mi ha dato anche una mano fisica per mille altre piccole cose che non sarebbero state neanche compito suo e lo ringrazio per il suo talento e per il suo genio.
Ringrazio lo staff della struttura che è stata il mio cuscino di salvataggio per mille cose durante tutti i giorni che sono stata lì con loro e ringrazio il direttore che ha gentilmente fatto da officiante alla cerimonia (impeccabile).
Ringrazio l'arpista che ha rapito più di un cuore alla cerimonia.
Ringrazio il tempo che con i suoi nuvoloni ma senza pioggia, ha regalato un aria così intima e romantica alla cena.
Ringrazio il pasticcere per la fantastica torta e per la pazienza (uhmm via mi ricorderanno anche qui)
Ringrazio i bimbi con i quali ho mangiato (al tavolo bimbi) che sono stati la compagnia più piacevole che potessi desiderare per la mia cena.

(piccoli pensierini cioccolatosi..slurp...per i bimbi)

E ringrazio lei.

La sposa. Grazie per avermi insegnato così tanto.
Sono cresciuta tanto con te.

A presto le foto in gallery del sito ;-)

lunedì 11 ottobre 2010

Aspiranti wedding planner e aspiranti spose ;-)

Ehh e che pensiamo solo alle aspiranti wedding planner? :-D nooooo ci mancherebbe.

Visto che sono tante le future sposine che mi scrivono con mille domande e che molte mi chiedono di poter venire nella Magnolia tana , facciamo in modo di creare qualcosina ad hoc per loro ;-).

Partiamo con ordine: il seminario. Finalmente ho la nuova data per Firenze.

Sabato 06 Novembre 2010 c/o Hotel Centrale , Firenze
dalle 10.30 alle 18.30

euro 70,00 la partecipazione come per tutte le date precedenti.

il programma è rimasto invariato rispetto alle precedenti date ma mi sono organizzata per potervelo mandare via email in caso ne aveste bisogno.

Per tutti quelli che sono interessati basta, come sempre , un'email per avere tutte le informazioni su come iscriversi. Presto troverete il bottone qui a lato per il pagamento online con carta di credito.

Poi poi..passiamo alle mie adorate sposine...cosa vi combina Magnolia?

Un pomeriggio con i muffin di Magnolia

Ohhhh cosa è ? Un pomeriggio nel mio studio tra thè , cioccolata e pasticcini per togliersi tanti dubbi sulle wedding planner e capire meglio cosa fa' e come vi può aiutare una wedding planner.

Location : Studio Magnolia
Date : e qui ci sbizzarriamo ..vi faccio scegliere.
- Venerdì 29 Ottobre 2010 pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30
- Sabato 30 Ottobre 2010 mattina dalle 10.30 alle 13.30
-Sabato 30 Ottobre 2010 pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30

a voi la scelta :-), solo attenzione ho una limitazione di spazi e quindi il numero massimo di partecipanti a questo incontro potrà essere solo di 6 persone per ogni incontro.
Sono chiaramente ammesse mamme, amiche e chi volete portare. Se siete un gruppo già abbastanza cospicuo chiamatemi per un appuntamento a se' stante.

Come? Il prezzo? ah già..scusate

Euro 0,00.. gratis, free, nada..insomma niente perchè è come un incontro informativo globale quindi come per tutte le "possibili" coppie è dovuta una consulenza completamente gratuita.

Per prenotarsi o informazioni scrivetemi :-)




sabato 9 ottobre 2010

Chiamatemelo lavoro

Dite la verità.
Quante volte vi ho detto e ridetto che fare la wedding planner è impegnativo, che si lavora molto e che è veramente molto totalizzante come tipo di lavoro?
Rispondo io: tante volte.
Perchè è vero.

Ma quando dopo mesi di duro lavoro e di mille dettagli curati e di tanta emozione e tensione per la voglia di rendere tutto il più bello possibile...va a finire che arrivo al giorno del matrimonio e ho l'onore di poter seguire i miei sposi in posti così e godermi (anche se lavorando per carità e molto anche) anche solo un po' questi luoghi paradisiaci...un po' mi chiedo quanto veramente lo devo chiamare lavoro in quei giorni.
Ehhh via è una dura vita lo so... mi sacrifico daiiii. Ma giusto perchè siete voi.
;-)

Insomma tutto questo per dirvi , oltre a ringraziare tutte le coppie che mi permettono nella vita di vedere questi posti meravigliosi , che Domenica 10 Ottobre 2010 (giorno fortunato per la kabala) sono sul Lago Maggiore a godermi il bel matrimonio che sarà tenuto presso una meravigliosa villa.


Dai tutti i giorni che sono stata assente me li abbuonate vero? :-P

Maestra ho la giustificazione!

E buon matrimonio a tutti quelli che si sposano Domenica perchè siete tanti tanti tanti! La fortuna vera però la trovate dentro al vostro solido rapporto e al rispetto che dovrete sempre cercare di portare l'una all'altro.
Ma un aiutino dalla kabala non costa niente avete ragione :-)





giovedì 7 ottobre 2010

Leggera come una farfalla

Beh se ci riferiamo alla mia "mole" forse sarebbe più corretto riferirsi ad uno sgraziato ippopotamo in un negozio di porcellane (ahh già giusto ieri ho acchiappato un calice di cristallo con la cartellina dei miei sposi perchè stavo nel frattempo cercando di non far cadere per terra rovinosamente un piatto di porcellana finissima che stavo ammirando e che chiaramente mi è sfuggito di mano. Fortuna che non si è rotto nulla..fiuu. Ma credo che in quel negozio non mi vorranno più troppo tra i piedi..bahh. Chissà perchè? :-P uhmm)

Mi sono resa conto solo stamattina che praticamente è quasi una settimana che non aggiorno il mio diarietto adorato, chiedo come sempre venia per i ritardi e per le assenze saltuarie che però hanno una ragione sempre molto piacevole per me. In effetti queste ultime due settimane , un po' come per il resto della stagione estiva , sono state abbastanza impegnative nel finire di controllare, preparare, ricontrollare, fare e disfare e rifare tutti i dettagli dei matrimoni delle mie sposine di Ottobre.

Parentesi chiusa.

Ritorniamo agli ippopotami.
Ah no già..alle farfalle ...
;-) paura eh?

Ho presto spunto per questo post da una conversazione che ho avuto giusto ieri sera con una mia coppietta alla quale stavo cercando di descrivere (anche se descrivere è un termine abbastanza improprio però rendo l'idea) quelle che sono le peculiarità di alcuni fotografi che ho proposto loro. Da qui il cercare di spiegare come meglio potevo quello che apprezzo personalmente e professionalmente di più di questi grandi fotografi.
Forse la mia coppia neanche si aspettava che mi dilungassi sulle loro qualità personali piuttosto che sviscerare i pro e i contro dei loro talenti artistici (perchè signori miei sono proprio degli artisti i fotografi ) ..comunque ...a conti fatti forse non si aspettavano che dicessi loro in che modo mi piacevano anche a livello personale.

Come?
Vi stupite anche voi?
Se c'è una cosa di cui sono sempre stata convinta è che la cosa migliore per avere un risultato ottimo da un professionista non è solo quanto è bravo, ma anche quanto create un buon feeling istintivamente con questa persona.
Combinare la professionalità, con il talento e raggiungere anche una sintonia di animi con i vostri fornitori che siano questi fotografi, musicisti, catering...o la vostra wedding planner (chi io? ohhhh no così giusto per citare qualcuno ;-) ) vuol dire avere in mano la certezza che il risultato del lavoro fatto per voi sarà non solo quello che vi aspettavate, ma centomila volte migliore delle vostre aspettative.

Quello che le mie coppie sanno è che una cosa su cui devono sempre porre attenzione quando faccio conoscere loro un fornitore è anche quanto, a livello umano , questa persona le intriga e le fa sentire subito a proprio agio...come fosse una persona già conosciuta da molto.
Ed è proprio quella sensazione di comfort che avete con le persone che vi aiuteranno a trasformare i vostri sogni in un evento vero e reale, che vi garantirà di avere dei risultati spettacolari.

(@theknottybride.com) a volte erroneamente le farfalle sono considerate adatte solo per matrimoni eleganti..eh no. Proprio no :-)

Fate sempre molta attenzione anche a come vi sentite con una persona, se c'è anche solo qualche piccolo dubbio o agitazione, o sentite che c'è qualcosa che non vi convince , che avete trovato qualche dettaglio "strano" ..allora fidatevi del vostro istinto. Questo non vuole assolutamente dire che le persone con le quali non trovate questo feeling non siano abbastanza brave, non equivocatemi, solo credo (e ho potuto constatare con i miei occhi) che quando questo feeling o meglio sensazione di tranquillità esiste i risultati sono ancora più incredibili.
Non parlando poi dell'atmosfera che si crea tra voi sposi e tra noi staff durante il vostro matrimonio: non c'è a mio avviso niente ma assolutamente niente di più bello e gradevole per tutti (compresi i vostri ospiti) che vedere che le persone che lavorano per voi quel giorno sono così ben amalgamati e che hanno una grande complicità con voi. Per me a casa Magnolia questo vuol dire tramutare un evento in un matrimonio.

(@via sugar&spice) delicatissime farfalle sui porta cupcake

No... non mi sono rinco completamente..non mi sono dimenticata delle farfalle :-P..pensavate ehhhh..

Questo principio del "comfort" io lo associo molto a livello immaginario , al volo di una farfalla.
Sembra complicato, ma no..non lo è.
Quando esiste questa aria di serenità e di rilassatezza durante un matrimonio (ma attenzione non sinonimo di poca professionalità o di poca attenzione, i veri professionisti sanno essere attenti e bravi anche creando un'atmosfera rilassata attorno a loro..i veri grandi sono i più umili) voi sposi come i vostri ospiti non avrete mai la spiacevole sensazione di avere un professionista alle calcagna che controlla, vi chiama, vi gira attorno.
Sarà come una farfalla che vola sopra di voi e attorno a voi, che mentre svolge al meglio il suo lavoro sempre presente e disponibile, vi darà giusto quella sensazione di solletico delizioso che solo il battere delle ali di una farfalla può dare.
C'è sempre, ma quasi non vi accorgete di lui/lei.

(@fauvette couture) solo un piccolo dettaglio puà veramente creare un look da sogno

Adoro le farfalle. Soprattutto quelle bianche.Si dice che sono presenti dove l'aria è poco inquinata e immaginarle in un matrimonio effettivamente da' una sensazione di benessere come respirare aria fresca.

Ho sempre pensato che arrivare ad essere una brava (ma veramente brava ) wedding planner volesse anche dire essere lì per le mie coppie presente sempre, ma invadente mai. Una presenza rassicurante ma leggera.
Come una farfalla.

(sweetdejavu) piccole , delicate..queste piccole farfalle sono delle piccole opere di arte culinaria visto che sono di farina di riso e sono commestibili. Per decorare i calici o piatti con un vero tocco di alta classe

Perchè a volte in quei momenti basta girarsi e cercare la vostra wedding planner con lo sguardo , trovarla e vederla sorridere per ritrovare il respiro.