mercoledì 16 febbraio 2011

Anno nuovo..approccio nuovo..la vendetta

Ma chi è che è stata ammalata tutta la settimana e sta' cercando di resuscitare dai fumi della febbre e dal rinco.. dell'influenza?

uhm..no no aspetta un attimo
rinco...lo sono di mio
ah vabbè uff dai fumi della febbre e basta ooook

Sì io.
Cerco cerco cerco di essere attiva come sono abituata ad essere sempre, che per come sono fatta io non vuol dire al 100% ma al 1000% , quindi essendo anche le aspettative su me stessa anche molto alte...per il momento sto' fallendo miseramente :-P.
la fiacca post influenza imperversa. Alla faccia di Magnolia.

Riassunto della settimana: tranne due giorni di vero buio karmico dove credo di ricordarmi solo che ogni tanto qualcuno mi imboccava di tachipirina (presumibilmente mio marito ;-) ) , il resto dei giorno della mia assenza li ho passati cercando di rimettermi in pari con il lavoro.
Ecco spiegato il buco di nero che c'è stato da scorsa settimana :-)

Allora oggi proseguiamo con la seconda parte del post sull'approccio , o meglio primo approccio, tra wedding planner e clienti. Grazie mille anzi ,approfitto, a tutti quelli che mi hanno scritto e come sempre mi onora sapere che mi leggete così in tanti.
Mi sembra di aver capito che questo post è stato utile a qualcuno..bene sono contenta.
Ora cerchiamo di vedere la prospettiva di noi wp e del quando quella benedetta prima email la riceviamo.

(vabbè lo sapete ari-elenco scusate è brutto ma efficace)

1- Ammettiamolo..non c'è emozione più grande, gioia più pura e adrenalina più veloce che ricevere una email da un mittente sconosciuto , magari con un oggetto o mancante o con poche parole generiche..ma che nasconde una coppia con tutto il suo mondo, le sue paure e insicurezze , con tutto il loro entusiasmo e amore che ci comunicano (a volte siamo addirittura i primi , una cosa che a me personalmente mi riempie di gratitudine che neanche vi potete immaginare) che si sposano. Sì dai va proprio ammesso candidamente è il momento per cui viviamo tutta la nostra giornata.

Partiamo da un presupposto ovvio ,ma non tanto per chi come molte delle persone che leggono in questo momento , stanno iniziando o vorrebbero intraprendere una carriera da wedding planner.
Quando si è agli inizi questi tipi di email forse possono essere paragonati a trovare una pepita d'oro nel Klondike con Paperone. Io credo di avere ancora la primissima email che mi arrivò ormai tanti anni fa'. E la leggo ancora con un'emozione indescrivibile.

Una cosa che consiglio sempre e che pensavo fosse veramente molto ovvio , ma ho capito che non è proprio così è la tempestività.
Ho sempre agito in veste di professionista (sia in questo lavoro che nel mio precedente lavoro) con la regola del "dare quello che vorrei ricevere" e questa regola mi porta sempre a dare attenzione a chi ne chiede.
Mai abbandonare un'email (a meno che non si sia una magnolia ammalata ahah..ne sanno qualcosa le coppie che mi hanno scritto la scorsa settimana eh?) a se stessa per giorni e giorni, cercate sempre di rispondere entro le 24-48 ore seguenti anche solo per dare un cenno di aver visto e letto il messaggio e che prima che potete sarete da loro per rispondere in modo dettagliato.
Non c'è cosa peggiore che lasciare un messaggio inaspettato anche per giorni se non settimane. A niente vale dirsi che se c'è molto lavoro da sbrigare si è giustificati dal non rispondere subito, sì è vero lo si è e io vi capisco più di altri , ma veramente , credetemi , un piccolo secondo per un breve cenno per ringraziare e per avvisare che sarete a loro disposizione prima possibile non vi fa' perdere molto tempo.

Date il rispetto per gli altri e i loro sentimenti che pretendereste per voi stessi.
Fino a che terrete sempre in mente quello che farebbe piacere a voi...non sbaglierete mai (senza barare ahhh..monelli..non vale dire che voi aspettereste..non è vero fino in fondo ;-) e voi lo sapete)

Questo vuol dire però che dovrete fare un piccolo sforzo in più sia in termini di tempo e di fatica, ma vi giuro che ripaga questo sforzo. Enormemente. Un goccia per ricevere un oceano.

2- Tono giusto ed educazione.
Ovvio ancora vero? uhmm sì forse. Mi raccomando che nessuno si senta preso in causa o che si offenda, non mi riferisco a nessuno in particolare, ma sempre nel contesto del "dare quello che vorrei ricevere" sono due aspetti importanti.

Considerate sempre che la coppia che vi scrive non è qualcuno che voi conoscete, che sa' che brutta giornata possiate avere avuto, che sa' che periodaccio sia e via di seguito.
Ehh già.

Al di là della brutta giornata può comunque succedere che, sempre anche per il solito motivo del tanto lavoro, si possa scivolare nell'errore di trascurare il contenuto di una email di risposta. Cercate sempre di utilizzare un tono professionale, ma non rigido , siate umani e pieni di calore. Sempre, sempre, sempre rileggere il messaggio prima di mandarlo via perchè anche gli "orrori" di grammatica ad un primo impatto possono rovinare tanto buon lavoro.
Mai rudi e sbrigativi per favore: quando decidete che potete rispondere ad una certa email ,fatelo con i tempi giusti, dedicate tutto il tempo necessario per aiutare la coppia ad aprirsi a voi. Si stanno mettendo nelle vostre mani e quello che voi "vendete" non è un etto di formaggio, ma voi stessi e la vostra sensibilità, senso organizzativo e la vostra passione. Davvero riuscite a trasmettere tutto questo in un'email di due righe?
;-) no vero?

Ed educazione please. Nooo che non siete maleducati lo so..non li vogliamo mica spaventare questi sposini ahah poverini :-D, intendo quella bella e sana educazione di forma di scrittura formale che ormai è sparita.
Una bella email scritta per benino è sempre un piacere da leggere. Un buon "buongiorno o buonasera" non guasta. Se vi danno del tu potete tranquillamente ridare del tu ci mancherebbe, se però non è così mantenete per il vostro primo messaggio il "lei", avrete tempo più in la' per email di divertimento amichevole con un bel tono confidenziale (date retta..dopo mesi le email sono anche molto divertenti :-D).
Un buon italiano fluente, ringraziare sempre per essere stati così gentili da scrivervi (potevano non farlo ricodratelo sempre) e salutare sempre in modo adeguato, niente "ciao" " ci vediamo" ecc.

E ultimo che mi viene in mente...arghhhh guai a chi abbrevia stile sms con T9. "Xchè" , "pvt" ," msg" , "tnt" oltre a poter sembrare delle formule chimiche ...non sono italiano. Io non scrivo così neanche sugli sms pensate voi!

3- Ok..ora che vi hanno contattato e voi siete attenti alla "forma" della vostra risposta...cosa scrivete?
Ahahah paura eh?;-)
Sul contenuto ognuno di noi e voi sa' come agire e cosa scrivere, ma per lo stesso principio con cui pregavo tutte le coppie di non "pretendere" un preventivo immediato e nominativi alla prima email di risposta..anche noi professionisti non dobbiamo "pretendere" di formulare un preventivo (anche se solo indicativo) con pochi dettagli tipo : data e nomi. Anche se rischiate di non ricevere risposta vi consiglio comunque di perdere un pochino di tempo per chiedere almeno un appuntamento telefonico, o se possono darvi dei dettagli maggiori.
Non buttate lì un preventivo per poter completare la "pratica" rischiereste solo di non valutare bene la situazione.

Anche qui..lo so tutta questa procedura del chiedere, aspettare, telefonare..può portare ad avere un iter di risposta anche abbastanza lungo e alcune volte può apparire un "lavorone" , ma non lo è perchè la calma e l'applicarvi su una risposta è un mossa vincente. E' la prima impressione che date di voi e da lì si gettano tante basi per il futuro.
Prendetevi cura delle vostre email perchè ognuna di quelle coppie è una possibile futura "vostra coppia" .

4-Non lesinate il vostro tempo, trovate il giusto equilibrio nell' aiutare anche con qualche informazione in più in caso ci siano dei dubbi maggiori o se ci fossero altre domande da parte della vostra possibile nuova coppia.
Questo vuol dire non negarvi se chiedono un colloquio in più o delle informazioni in più, ma dall'altra parte non esagerate troppo , purtroppo a volte neanche tutto il tempo del mondo potrebbe darvi la sicurezza di avere quel lavoro, inutile accanirsi.

5- Imparate a sorridere ai "no". Statisticamente di preventivi se ne fanno a centinaia e su quei preventivi solo una piccola percentuale diventerà un "sì". Questo non vuol dire non essere bravi o non avere le carte in regola, è solo una regola matematica e naturale, quindi non vi imbronciate se una coppia (anche con tanta educazione direi se vi avverte) vi dice (forse anche a malincuore) un "no", sorridete e ringraziate perchè forse non ve ne rendete ancora conto in quel momento , ma anche quel preventivo e quel contatto e quel "no" vi ha insegnato tanto.

E non dimenticatevi che le cure e attenzioni che date nelle prime email devono essere mantenute attive anche durante il periodo dell'organizzazione del matrimonio anche dopo la conferma del servizio..ci possono essere dei periodi di minor contatto che sono anche dei periodi molto naturali, ma ogni tanto una bella email anche solo per un saluto affettuoso e domandare come va ci sta' proprio bene no?






6 commenti:

  1. Maestra...mi ricordo ancora la sorpresa di ricevere la tua mail di risposta alla mia prima mail per chiederti informazioni sul seminario....mi hai risposto subito e io ho pensato WOW e mi hai fatto sentire....SPECIALE!Grazie per i preziosi consigli da annotare nel quaderno degli appunti!!P.S.:io sto ricominciando a scrivere "normalmente" anche negli sms....sai noi siamo la generazione T9 :D ihihih un bacio e rimettiti!!

    RispondiElimina
  2. sei già brava a scrivere costa :-)
    ecco mi ha già dato di vecchia ahahah ehh iniziamo bene stasera!

    RispondiElimina
  3. Ma nooooooo!!!!!Era una giustificazione per me dato che il boom dei cellulari c'è stato che io andavo in seconda media ed ho sempre scritto abbreviato in maniera davvero oscena :)non hai proprio idea maestra!!!!

    RispondiElimina
  4. maestra i tuoi post sono sempre utili!
    Acciderbolina...sono terribilmente romantica e sensibile...e da quello che dici sento, capisco il sentimento che traspare dalle tue parole!
    Tu ci fai le liste della spesa? io non posso che risponderti a tono!

    punto numero 1 e 2. ACCORDO TOTALE, non c'è cosa più odiosa di non ricevere una risposta ad una mail...e io, costa e tutte le giovani ragazze come noi lo sappiamo bene! purtroppo sono veramente poche le persone che ti dedicano del tempo, a meno che non ci vedano dietro la possibilità di guadagnarci qualcosa! e il tono di una mail, l'educazione nel linguaggio, la gentilezza sono assolutamente essenziali, sempre! per quanto riguarda le abbreviazioni io che ho 2 anni in più rispetto a Costa, ho vissuto meno l'epoca della scrittura T9 e ancor più orrida delle k, quindi faccio molta meno fatica a ritornare ad un tipo di scrittura decifrabile!!! e per fortuna direi!
    punto 3: NULLA DA DIRE...solo tanto da imparare!
    punto 4-5: vedi sopra! ma in più aggiungo che io sono assolutamente convinta che se le cose vanno in certo modo, piuttosto che in un altro...un motivo c'è, e bisogna saper accettare la cosa, sempre!
    TU SEI UNA WEDDING PLANNER! ...e noi siamo fortunate.

    RispondiElimina
  5. Mamma mia Silvia, mi hai fatto ricordare la prima mail che ti ho spedito... Sono andata ora a rileggerla, ma quasi la ricordavo a memoria! L'oggetto era: IL MIO MATRIMONIO IMMAGINARIO, te lo ricordi? Ma grazie a te, quel matrimonio è diventato realtà ed è stato proprio come me lo immaginavo! Non smetterò mai di ringraziarti! Grazie per quello che sei, per quello che fai, per quello che scrivi, per le emozioni che trasmetti e soprattutto sempre grazie per essere stata la MIA wp!
    Un grosso bacio!

    RispondiElimina
  6. @costa ahah dai scherzavo..e poi sei tu troooooppo ggggiovane mannaggia :-D
    @vero e poi il poema lo faccio io eh? sì sì
    grazie cara, sempre la solita esagerata, ma grazie di cuore
    @silv.etta eccola mi mancava all'appello l'altra che mi fa commuovere, e certo che ho la tua email e se tutto quello che quel giorno (veramente lontano acci..) mi scrivesti si avverato anche solo in parte..io sono soprafatta dall'emozione e dalla gratitudine di aver avuto una occasione come questa per non solo creare un bel matrimonio, ma per conoscere una persona come te! baciooooone

    RispondiElimina