venerdì 1 luglio 2011

Apparenza

Ogni volta che entro su blogger c'è una bella scritta che mi ricorda quanto sono in ritardo, come se non lo sapessi da sola.
"hai aggiornato il blog l'ultima volta il 22 Giugno 2011"
Sì ho capito..lo so , non c'è bisogno che ogni volta questa scritta campeggi bella grande nel mezzo della pagina.
Ho capito.

Oggi ho aperto il blog (addirittura stamattina alle 10..per dirvi quanto non riesco a finire una cosa dalle cose che succedono nel frattempo tra urgenze, mezze tragggedie (vabbè si fa' per dire ahah), ritardi, problemi, telefonate e via di seguito) pensando ad un modo di dire e spiegare quello che mi passa per la testa oggi e solo ora che sto' iniziando a scrivere mi è venuta la parola giusta...apparenza!

L'apparenza è quello su cui praticamente tutto il mondo ,o buona parte del mondo commerciale, si muove , per non parlare dell'apparenza estetica che praticamente turba e comanda le nostre vite in modo quasi ridicolo. Ma l'apparenza estetica è solo in minima parte un discorso che mi interessa oggi.
Parlo di apparenze di altro tipo e vi spiego.

Vi prendo l'esempio più materiale e meno filosofico del matrimonio che ho avuto sabato scorso nei dintorni di Orvieto. Prima di tutto ringrazio tutto lo staff come sempre perchè queste organizzazioni e allestimenti a distanza da casa sono fattibili solo grazie alla grande disponibilità , professionalità e capacità organizzativa di tutti e non è facile trovare un team che riesce in questo intento.
(ah e bella l'umbria! vabbè questo è un altro discorso! :) )


Questa è la location dove si è svolta la giornata di sabato..sia cerimonia che ricevimento perchè come vedete questo splendido borgo nascosto nella campagna aveva tutto sulla stessa piazza. Oltre che avere un panorama mozzafiato e che si mangiava veramente bene :-P

Sembra una giornata meravigliosamente serena e calda..tranquilla vero?
A chi di voi ha gli occhi lunghi non sarà sfuggito un piccolo particolare della foto..la tovaglia sulla sedia davanti a voi che è messa sulla sedia.
No..non è un errore di un cameriere sbadato o una cafonata da trattoria..è solo che il vento spostava anche il tavolo a volte.
Solo all'apparenza era una giornata tranquilla di estate invece c'era un vento pauroso. Però un cielo azzurroooo ..oh pulitissimo ;)..fallo anche nuvoloso!
Ho fatto un piccolo discorso agli ospiti e ho chiesto di te
nersi stretti tovaglioli, bicchieri e cibo ahaha.
E loro hanno riso.. ohhh. Hanno riso!

Sì perchè al di la' dell'apparenza della tranquilla giornata di sole , l'apparenza che più mi ha stupito è stata la situazione in generale.
Pareva che tutto sarebbe andato non male ,ma che non sarebbero stati soddisfatti per via del vento che veramente ha rotto le scatole devo dire (e io ci metto anche il carico da 10.000 sopra perchè secondo me non è mai perfetto e mi faccio problemi anche per il tempo metereologico pure)..invece mi hanno fatto l'applauso, si sono congratulati, c'è chi mi ha ringraziato (padre della sposa) durante i discorsi, c'è chi mi ha fatto fare un giro di ballo , c'è chi il giorno dopo mi ha abbracciato e detto grazie.
Come? non avete sentito il vento? non vi ha irritato ?
Ah no?
No..e solo perchè il matrimonio è "amazing" come mi hanno detto ,cioè meraviglioso. Caspita, c'è da morire di soddisfazione e di imbarazzo (vedi applausi a scena aperta neanche fossi mariah carey in concerto..mi sarei voluta nascondere in un tombino tsè)

Lezione imparata: dare sempre il meglio di se' ripaga, non importa se pensate che stanno succedendo delle cose che non sono giuste, che ci sono mille ostacoli sulla vostra strada , che ci sono le classiche persone che vi remano contro e che l'impressione dentro di voi è che non va come avreste voluto. No ..forse no..ma va come speravano loro. E non per il vento o non vento ma perchè lo sforzo, sacrificio e duro lavoro che ho messo nel fare il mio lavoro è "entrato" nelle fibre delle tovaglie, tra i petali dei fiori, tra le persone, tra le panche della chiesa.
Tra le folate di vento.
Non importa quante volte nel corso di un'organizzazione di un matrimonio mi sento delusa , stravolta dalla stanchezza, irritata da alcuni atteggiamenti non gentili, sovracaricata di lavoro a volte ..sfatta dalla fatica e con la sensazione che tutto questo mi sta' solo portando ad ammalarmi. Non importa, perchè alla fine c'è la luce, quella che mi fa' ricordare sempre che c'è un motivo più grande per il quale sto' affrontando tutto ed è arrivare alla fine di quella giornata e sapere di essere stata non brava..di più proprio perchè ho superato tutti quegli ostacoli ottenendo comunque un ottimo risultato.

A tutti quelli che mi chiedono se ho mai momenti negativi..ohh eccome se ne ho, certo che ne ho. E' normale, questo è un lavoro dove o hai enormi gioie e soddisfazioni che ti prendono il cuore e te lo fanno volare in alto e ti senti come elettrizzata, come se niente potesse scalfirti..o peni le pene più estreme, l'abbattimento più totale e le delusioni possono essere anche cocenti. Ma non importa datemi retta, non importa mai per nessun tipo di lavoro , per nessuno di voi..andate avanti cercando di dare il meglio perchè quel meglio aprirà la porta della felicità.
Perchè avendo lavorato al 1000% potrete essere tranquilli di qualsiasi risultato, anche quello più negativo non vi darà pena, ma in generale quando si lavora duro e ci si crede sul serio in quello che si fa..il risultato è sempre bello.
L'universo cosa fa? ..vi porta quello che vi aspettate.
Se vi aspettate solo delusioni e negatività sarà solo quello che otterete, ma se sarete ottimisti , vi rialzerete da terra ogni volta che cadete, prendere tutti i tori per le corna..allora dormite tranquilli. Il vostro momento arriverà.

A volte mi sembra anche che il mio povero babbo sia con me ai matrimoni..a volte mi chiedo cosa pensa di me, se è contento, se mi vorrebbe in qualche altro modo.
Quando ho scattato questa foto l'ho fatto per farvi vedere che meravilgia di chiesa era questa ..ma l'ho fatto anche per tenermi stretto quel momento in cui quella luce così mistica dietro all'altare mi ha fatto credere per un secondo che forse lui era veramente lì a controllare..


..chissà se questo matrimonio gli è piaciuto..
a me sì
anche se gli ospiti si sono dovuti arreggere la tovaglia ahaha bahh..bello però questo lavoro ahh



8 commenti:

  1. Mi piace... Mi piace ;) un abbraccio Lisa

    RispondiElimina
  2. @Lisa grazie! tu sei una di quelle persone che so che ci sei sempre, anche se non vedo la luce ahah, ma ti vedo su skype, sono io la fuori dal cerchio fino a fine stagione ormai perdono :(..
    un bacio enorme

    RispondiElimina
  3. Si però tu mi fai sempre commuovere...non leggo più i tuoi post uff!!!! ;) un bacio grandissimissimo!!!!

    RispondiElimina
  4. Ma quella è Titignano!! :) io l'adorooo
    Bel post, sembra retorica ma è vero che metterci il cuore (e spesso pure il fegato e i polmoni) a volte, anzi spesso, è ciò che fa la differenza.
    I fatti sono solo fatti, la percezione è quello che rimane impresso nei ricordi, e il giusto carico emotivo ha una grande influenza sulla percezione. Complimenti per tutto ;)

    RispondiElimina
  5. Ma blogger ti dice pure da che blog non passi più??? :(

    RispondiElimina
  6. Brava Silvia.... Mi rincuori sempre!!! E sono davvero contenta che tu sia venuta a fare un giro nella mia ridente Umbria... un abbraccio Eli

    RispondiElimina
  7. Ma sì, è Titignano!
    Il posto è bello ma un pò caotico all'interno, mi riferisco alle sale. Quando sono andata a fare il sopralluogo si svolgevano più matrimoni/feste contemporaneamente...
    Le ragazze però sono molto gentili.
    Cmq Silvia volevo farti i miei complimenti. Non ti conosco bene come wp, ma ho letto un tuo intervento su questa professione (che ho apprezzato moltissimo) e qualche post. Il tuo tono e la tua scrittura sono molto caldi e coinvolgenti. Questo poi in particolare mi ha colpita perchè anche io ho perso mio padre ancora giovane (non conosco la tua storia) e come te mi sono ritrovata a pensare a lui mentre lavoro. Papà cosa penserebbe se sapesse che da un pò di tempo ho aperto un'agenzia di Wp, dopo aver avuto una lunga esperienza come donna di marketing in una grande azienda? Approverebbe? A volte gli chiedo di guardarmi, a volte gli chiedo pensami. Una dolce sensazione. Buona notte. Si è fatto tardi. A presto

    RispondiElimina