sabato 21 gennaio 2012

Tutto è possibile

Sto passando da una larghezza di font all'altro nella speranza di trovare quella via di mezzo che non esiste , tra il mini piccolo e il "da ciecati". Mi dispiace, scusate sto' facendo venire il mal di testa anche a me figuriamoci :P.
Ritorno al piccolo perchè sta cosa da ciecati mi pareva proprio da blog demente e visto che non vorrei far proprio intendere subito al primo sguardo lo spessore non culturale dei miei post ai mal capitati ad una prima visita..meglio tornare ad una taglia di carattere più serio.
Continuo a cercare qualcuno che mi aiuti nel futuro a rivedere molte cose nel layout del blog, non demordo anche perchè come vi ho sempre detto, io sono proprio una bestia in queste cose. Ma dovrò imparare le basi prima o poi.

Prendo due righe del post di oggi per ringraziare tutti quelli che si sono iscritti allo shop online e che hanno comprato , siete in tantissimi e la tana si sta' anche abbastanza velocemente svuotando. Grazie grazie mi avete dato dei segnali di affetto meravigliosi e poi mi sto' divertendo come una pazza a seguirvi nelle acrobazie dei vostri acquisti.
"Questo shop mette ansia" o "fare aquisti qui è come essere di sabato pomeriggio al supermercato" sono solo due delle perle che mi sono state dette negli ultimi giorni da mie ex allieve che stavano cercando di comprare delle cose e si sono viste letteralmente soffiare le cose dal carrello. Ahahahha....erhm no scusate non dovrei ridere, il problema principale è dovuto dal programma di ecommerce che sto' usando (che come molte altre piattaforme ecommerce) permettono l'acquisto di cose che sono state già messe nel carrello da altri.
Via dovete fare veloci quando vi decidete altrimenti vi ritrovate senza latte e uova nel carrello :D.

Detto questo..passiamo alla lezioncina di cui parlavo sulla mia pagina di Fb.
Lezioncina non volevo neanche dirlo, mi sembra così tanto da maestrina stronza (che non sono nooo? no rispondo io) e parto con il confidarvi una cosa.
Da quando ho preso la decisione di chiudere l'agenzia, ho avuto sì i miei momenti di sconforto e di delusione che comunque non moriranno così facilmente dentro di me, ma ho aperto la mia mente a tutte le possibilità che mi si sono allineate davanti e ora non faccio che sorridere e mi sento decisamente positiva e con energie da vendere. Bello, che bella sensazione. E ora che sono libera , così per dire, da vincoli professionali e di etichetta formale, come vi avevo anticipato ...ora arriva proprio il bello.
Perchè da ora in poi vorrei proprio fare chiarezza su molte cose inerenti sia alla professione di wp (per quello che ovviamente mi compete senza prosopopee e senza tirarmela credetemi, ma solo dall'esperienza maturata ) che del mondo in generale del wedding. Quindi "lezioncine" molto interessanti spero sia per gli operatori che per gli sposi.
Via con le danze.

Partiamo da una cosa di cui in realtà ho parlato in modo forse neanche troppo approfondito anche in altri post precedenti: rapporto sogno - realtà.
E sì...ragazzi sto' proprio parlando del rapporto tra quello che molto giustamente una coppia ha in mente per il proprio matrimonio con la realtà dei costi e non di meno delle fattibilità , perchè la verità è che sì...tutto è possibile, ma anche al possibile esiste un limite. Sembra un controsenso ma ora vi spiego.

E cosa meglio che un esempio pratico può darmi l'occasione per spiegare meglio la lezioncina di oggi?
Ecco...alcune foto deliziose prese dal sito meravigloso di Elizabethanndesigns.com , fonte di ispirazione di tutti noi.
Iniziamo da uno scenario chiarmente creato per una sessione fotografica , ma che spesso (come stile tematico) ritroviamo in molti blog americani e varie riviste. Lo stile country vintage chic ...oooohhh e che è! non ci bastava lo stile country o vintage , no! più che passa il tempo e più che il mercato wedding si espande e più che creiamo (e mi ci metto anche io come operatore) delle complesse descrizioni di stile.
Insomma..guardate sotto e capirete.
Bello vero? Già



Le coppie italiane non sono ancora così fanatiche del mondo wedding su internet o almeno la percentuale di future sposine che si avvicinano ad un wedding planner con tutto un mondo di idee già costruito, fatto di foto e spunti presi da vari blog, non è altissima. Ma continuano a crescere in modo esponenziale e comunque sia anche chi non è affascinato da style me pretty o altro, ha comunque una sua personale e complessa visione di cosa vuole.
E qui primo appunto a tutte le colleghe che stanno iniziando adesso e che spesso mi tempestano di email su questo argomento...non è vero che esistono coppie senza idee, esistono coppie con idee inconsciamente formate. Sta a voi e alla vostra bravura di professionista portare fuori quelle idee. Ma di questo parleremo in un altro momento.

Ecco nella mia personale esperienza, le spose che seguono molto i blog sono forse in bilico tra l'essere le migliori e le peggiori clienti possibili.
Le migliori perchè hanno delle idee del loro matrimonio molto innovative, danno (quando si può ragionare con un budget in mano abbastanza adeguato) modo soprattutto ad un wedding designer di creare, di studiare, insomma di fare tutto quello che appassiona di più. Allestire un matrimonio, non solo organizzarlo.
Le peggiori perchè il rovescio della medaglia è la sovra esposizione ad una mole di informazioni su internet che "ubriaca" le spose di mille idee diverse. E qui casca l'asino, perchè il sapere troppo e sapere quante cose si potrebbero fare crea solo confusione.
La stessa convizione del "troppo è confusione" l'ho sempre applicata anche sulla ricerca location. Si fanno delle ricerche mirate e si propone alla coppia un massimo di 10 locations (se si riesce ) per poterne visitare al massimo 4-5 non di più. Se il wp ha fatto bene il suo lavoro non c'è bisogno di fare di più.
E questo vale nello stesso modo per l'allestimento. Ok avere idee, ma quando sono troppe e non sono gestite da una mente professionale del settore, possono ritorcersi contro e minare la serenità e il sonno di molte spose (e di molte wp di seguito devo dire).

Oltre al problema dell'avere troppe idee...cosa possiamo dire guardando queste foto? dai mie allieve cosa avete imparato ?
Facciamo finta che una coppia sia arrivata da me e mi facciano vedere queste foto per farmi capire cosa vorrebbero. Secondo voi è solo per farmi capire lo stile e si rendono perfettamente conto di cosa e cosa NON possono fare di tutto quello che è nelle foto? uhmm..ci sono coppie molto "educate" ai costi e coppie che per molti motivi non hanno pensato a :

- bella la location così, peccato che in italia è difficile trovare una fattoria di questo stile adibita per cerimonie (oh e sto' parlando delle regioni che conosco bene come toscana e lombardia) quindi già togliete quel tavolo da quella situazione e posizionatelo mentalmente in? un agriturismo? sì anche .Una villa? uhmmm deve proprio essere di uno stile particolarmente adatto. Un castello? eh no dai. Una casa privata con un bel giardino? già molto meglio.
Imparate o mie belle allieve che i clienti non sono voi , questo non lo fanno di lavoro. Siete voi che dovete insegnare a loro a visualizzare le cose nella giusta prospettiva. Voi arrivate a questo ragionamento abbastanza velocemente, per loro è più complicato ed è normalissimo. Aiutateli a contestualizzare il loro matrimonio , tolgiendo dalla loro mente le situazioni-location in assoluto improbabili nella vostra zona

-non parliamo di quanto è bello il lampadario in legno proprio sulla tavola, come si vede di questi ultimi tempi molto spesso in questi eventi country chic. Sì peccato che , a meno che non siano già in quella posizione (cosa a volte improbabile proprio per il discorso della tipologia di location) o a meno che non si abbiano in casa dei lampadari che per caso avanzano (guarda che caso) ..tutto costa. Iniziate a togliere i brillantini da queste foto e a far capire cosa è possibile fare e cosa no, con le vostre possibilità e capacità e con il budget che avete a disposizione. Questo è il lavoro di un wedding planner , realizzare i vostri sogni...non prendere in giro. Visto che in generale il budget non permette certo di noleggiare , men che meno di comprare lampadari, è bene subito far presente che questo è un dettaglio che potrebbe non essere possibile mettere in atto. Certo magari la coppia neanche ci stava pensando al lampadario, ma dentro inconsciamente quella foto forse l'hanno trovata bella anche per quel dettaglio. Ok forse non li vogliono i lampadari , ma è bene mettere in chiaro subito. Sempre dire che tutto è possibile ma che tutto ha un costo, che sia il noleggio, che sia l'acquisto , vi ripeto a meno che non siano di famiglia , comunque tutto rientra nel budget.

- spesso e volentieri tipi di allestimenti soprattutto come questi, mi sono stati fatti vedere dalle coppie come esempio di matrimonio "semplice".
Io non ci vedo niente di semplice scusatemi. Ripeto fino alla nausea, io ho fatto questo lavoro per 6 anni e sto' parlando delle coppie che ho avuto io , coppie con un budget medio basso nella maggior parte dei casi. Quindi capisco che per loro il trovare un bello stile che piaccia e che sia nella loro concezione "semplice" è forse anche un modo di semplificare il lavoro di un wp, ma da wp io non posso esimermi dal dire che questo stile di semplice non ha proprio niente.
Arriva il "a meno che" anche qui aspettate.
A meno che la location non si casa vostra, a meno che non ci si accontenti (parola magica con i budget bassi) di quello che si trova a disposizione a casa e tra amici e mercatini, questo tipo di allestimento potrebbe costarvi anche più caro , sia in termini economici che di energie, rispetto ad uno standard centrotavola di fiori.
Perchè?
Perchè la tovaglia patchwork è meravigliosa, fa molto casa, nonna e cose fatte in casa, ma la vostra coppia ha a disposizione tipo...10 tovaglie patchwork anche tutte diverse? o sono da comprare . E parlo di comprare perchè ahimè qui arriva il punto del "non è possibile". Ci sono molte ditte di noleggi in giro per l'italia, ma visto che la richiesta di tovaglie patchwork è probabile che sia zero, ovviamente certi tipo di tovaglie, di piatti, di posate, di sedie o quant'altro, non sono disponibili. Quindi l'altra scelta è le compri o le cuci :D ahahha.. e in entrambi i casi la cosa costa di denaro e di tempo. Date sempre (anche voi spose) un costo al vostro tempo.
Perchè tutto quell'ammasso di vasettini, tronchetti di legno, candele, candelabri piccoli e grandi, fiori e lanternine è meraviglioso sì lo devo ammettere, mi brillano gli occhi nel guardare la foto, ma anche qui ...a meno che non abbiate tutto in casa, o a meno che non vi faccia piacere comprare tutto (e qui parla il budget) allora il costruire un allestimento di tavolo così non è economico ne' semplice.
Gli allestimenti non sono solo fatti di costo fiori, ma anche e soprattutto in questi casi, di costo materiale . E anche le candele costano un botto ...anche all'ikea! quindi attenti tutti a credere a quell'aria di "casalingo" che possono avere certi allestimenti, fate la situazione di cosa è possibile usare come materiali con conteggi dettagliati, ma basilarmente mai e poi mai pensare che organizzare un bel picnic in un prato verde è la soluzione per non spendere: meno avete come struttura e come arredi e più è complicata l'organizzazione e più costoso è il tutto.
Quindi spiegare bene alle coppie cosa è semplice e cosa no, tutto è possibile, ma tutto ha bisogno di un tempo e di un costo anche qui.

Last but not least...toh vi butto lì un inglesismo giusto per darmi una internazionalità che fa tanto figona ahahah
Come potete vedere nell'ultima foto ci sono tanti elementi carinissimi: la cassetta in legno, i centrini con il pizzo, stoffine varie e un bel vaso con quello che sembra essere una composizione "naturale e casuale" .
Sembra, ma non è.
Le composizioni di fiori e gli allestimenti floreali non sono da prendere poco seriamente. Oh mie adorate coppie parlate con il vostro wp di cosa poter fare con il vostro budget e le vostre idee, perchè c'è tanta differenza tra il prendere dei fiori dal giardino e metterli in un vaso e far fare tutto da un fiorista. Se volete fare da voi per poter risparmiare è perfetto! Ma se scegliete un fiorista per vari motivi, allora non contrattate troppo il costo di quello che fa semplicemente dicendo " ma questo avrei potuto farlo io" perchè allora lo dovevate fare voi ;). Datemi retta, lo dico perchè ci tengo tanto a voi...invece di contrattare fatevi fare più preventivi e siate aperti a variazioni e consigli di chi questo lo fa di lavoro.
Di professionisti seri e onesti è piena l'italia nonostante tutto quello che potete pensare.

Morale della lezioncina per le coppie: attenti a non farvi troppi castelli in aria prima di aver parlato con il vostro wp della fattibilità e costo della cosa, e chiedete sempre se quello che avete in mente è possibile o se può costare fatica e denaro. Non pensiate mai che un wp vi dice no ad alcune cose per pigrizia o per non capacità, forse sul serio certe scelte potrebbero portarvi a problemi di budget, quando vi affidate ad un wp, fidatevi sul serio e ne otterrete solo gioie.
Morale della lezioncina per le wp: attente a studiare bene gli stili insieme ai vostri sposi, perchè il vostro lavoro non è quello di fare l'impossibile, nessuno ve lo chiede, ma di fare il massimo con quello che è possibile avere , ottenendo la massima soddisfazione della coppia.
Questo sì che farà di voi dei wp con le contro... ehrm ehrm


1 commento:

  1. Parole Sante!! Organizzo matrimoni da 5 anni e questo lavoro mi piace tantissimo e ti assicuro che condivido ogni singola parola di questo post!!! Astrid

    RispondiElimina