giovedì 1 marzo 2012

English lesson n. 2 "il famoso caso di una silviamagnolia a Londra"

@myhouseofgiggles.blogspot.com

Mancano..boh non so..non ho assolutamente fatto i conti dei giorni che mancano, diciamo poco più di un mese. E io sono nella fisicapalla di inscatolare non solo tutto quello che avevo in tana per liberare il fondo,ma anche di inscatolare tutto quello che mi farò spedire della nostra roba.
Ovviamente mr. magnolia ha preferito optare per un sano "fai tu che sei così brava ad organizzarti le cose" ..chissà come mai quando gli torna comodo io sono sempre bravissima a fare di tutto.
Si dedica solo allo spostare cose fin troppo pesanti per la mia mole non proprio da Kate Moss e non è un aiuto da poco ammettiamolo.

Per non farmi mancare niente sono piena di (in ordine sparso) tagli, botte, lividi, muscoli dolenti anche per la ginnastica della mattina , unghie da schifo, trucco disfatto , viso stanco colore della cenere e un'agenda che non sto' più neanche aprendo per paura di capire che mi sto' dimenticando qualcosa.

Come sto?
Ansia, paura e nervosismo mi attanagliano. Cerco di non pensare , cerco di prendere la vita neanche un giorno alla volta, un'ora alla volta! Ma a volte riesce..a volte proprio no.
Tipo che nel mezzo della notte ti viene il cuore in gola pensando "oddio e questo me lo porto? e se li non mi trovo bene? e se mi sento male? ommmmioddddio sono da sola lì" chiaro distacco materno che faccio per la prima volta in modo molto serio, anche se da quando mio padre non c'è più sono già cambiata molto. Si diventa adulti vero?

Poi in quelle nottate mi giro e cerco di calmarmi ascoltando il placido "russecchiare" che non è russare forte , ma solo quel leggero respiro da rantolo di persona estremamente stanca di mr.magnolia e penso che non sono sola. C'è lui. Ah annamo bene...lui è più nervoso di me.
Ci faremo forza a vicenda sempre più convinti che siamo una famiglia e niente più dividerci e nostro compito è quello di darci forza e aiutarci a vicenda. Sì..e questo vale anche quando ci mandiamo gentilmente a c....re.

Oggi riflettevo su cosa mi mancherà di più:
- la mia famiglia e amici anche se li sentirò probabilmente anche più di prima
- casa mia di sicuro e più di tutto il mio letto (prima che mi riformi il concetto di casa ehh..)
- le viuzze romantiche della mia città e il tramonto dal ponte vecchio
- il trippaio che vende panini al lampredotto e trippa con annesso bicchierino di lambrusco
- le signore per la strada che "vienvia spostati" fanno tardi ..non ho mai capito per fare cosa
- mi mancherà il casino nel fare le file alla posta
- mi mancherà quell'odore di detersivo e caffè che ogni tanto si sente per la strada che esiste solo in italia

volevo mettere tutto in ordine di importanza ma dopo la seconda riga ho abortito l'idea.
Già..il trippaio mi mancherà parecchio

4 commenti:

  1. Quelle nottate a girarsi nel letto, con il cuore in gola, a farsi domande le conosco bene. Ma spesso l'ansia è solo quella dell'attesa, quando poi l'attesa finisce e si vive il momento, le cose sono di gran lunga migliori di quello che si poteva sperare :-D

    RispondiElimina
  2. Salve Mrs Silviamagnolia e benvenuta nel clan di noi italiani "fuggiti" dall'Italia... Capisco bene le sue paure, ma se ha dei progetti ben precisi nella mente e Londra e' la location giusta per attuarli, beh, niente panico allora... vedra' Londra le fara' dimenticare per un po' anche il trippaio...
    Good luck!
    Alessandra (Wolverhampton)

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti seguo spesso perchè i tuoi lavori mi piacciono molto! per questo spero di renderti ancor più popolarità nominandoti vincitrice del BLOG AWARD BACKLOG! le regole sono semplici
    1 ringraziare chi ti ha nominato
    2 raccontare 7 cose di te sul tuo blog
    3 nominare 15 blog a cui passare il premio e comunicarglielo.
    Ancora tanti complimenti!

    RispondiElimina
  4. Leggo questo post con particolare empatia... mi chiedo se - e fra quanto - mi sentirò anch'io così! Dopo la nostra bella chiacchierata ho iniziato a muovermi, forse non proprio incessantemente, ma un po' di passetti uno di fronte all'altro li ho messi :) L'estero è sempre di più il mio obiettivo!
    Un abbraccio e in bocca al lupo ;)
    Allegra

    RispondiElimina