mercoledì 29 febbraio 2012

La vita molto segreta di una wedding planner

Ve lo dico..dovrei essere a fare scatoloni e a preparare le centinaia di cose che dovrei portarmi dietro, ma sono qui ed è come una forza che mi attira insesorabile verso questo blog. Insomma è colpa vostra se stasera non faccio una emerita cippa..cioè era solo per dirvelo.
Questo post nasce dal binomio di una domanda e una affermazione e detto così sembra che mi sia finita di bere il cervello o almeno quel poco che mi hanno dato in dotazione.
La domanda è " ma che vita privata ha una wedding planner?" e dall'altra parte c'è l'affermazione venuta da una persona che mi ha chiesto amicizia su Fb , persona che già mi seguiva sulla pagina di Magnolia vorrei aggiungere, che dopo aver letto un po' del mio profilo privato se ne esce con "ma dai.. non me lo sarai mai aspettata"
Ma se mi sono anche trattenuta!

Quelli di voi che leggono il mio blog e/o che seguono solo la pagina di magnolia su Fb forse si staranno scervellando nel cercare di capire che caspita ci sarà mai sulla mia pagina privata di Fb per far arrivare una persona a dire ciò, ma posso giurare che non c'è niente di sconcio, niente di illegale, niente di offensivo. Solo me stessa e quello che sono io e non mi sembra di essere illegale o sconcia (ah mi manca solo questo!)

Allora faccio un giochino che si faceva spesso anni fa sui blog. Il me-me. Cioè una serie di domande (che mi autofaccio) e una serie di risposte (giuro non le mescolo a casaccio solo perchè siete voi) che forse riescono a farvi capire che vita privata può avere una che di lavoro fa la wedding planner. Una come me.

Premetto in modo molto breve, l'ho promesso a manzoni che si sta innervosendo molto per i miei post fac-simile dei promessi sposi e sta per citarmi per plagio, che fare ed essere una wedding planner è la cosa che più sconvolge la vita privata di una persona. Cambia radicalmente le proprie priorità di orari e di impegni ed è per questo che ,come dico anche nei seminari, è una scelta di professione e vita che va presa anche con buona pace della famiglia , perchè ci sono giorni durante la stagione dei matrimoni che hanno veramente dell'incredibile e vista dal fuori la mia vita durante queste stagioni è parsa ridicola e insensata a molti, Mr. Magnolia compreso.

A che ora si alza magnolia?
Verso le 7.00 se non lavoro , durante i matrimoni mi sono dovuta alzare anche alle 4 del mattino a seconda degli impegni o di viaggi e a volte queste alzatacce sono a seguito di nottate molto brevi a causa di intenso lavoro.
Preparatevi perchè una wedding planner non fa le mattinate a dormicchiare mentre gli altri preparano, senso di collaborazione è il vostro motto se volete fare questo lavoro, anche se non fate niente, il vostro essere presenti è obbligatorio. Un buon leaader arriva anche prima degli altri.
Va da se' il quando vado a letto mentre lavoro, ma in momenti non sospetti diciamo mezzanotte.

Che giornata fa magnolia?
durante l'inverno abbastanza standard. Ufficio (fate finta che ancora lo abbia) con orari fissi in modo che chi mi vuole contattare sa quando farlo , appuntamenti con coppie, fuori ufficio, magari fuori anche città , magari molto fuori città. Commissioni, rientra in ufficio, telefonate e tanto lavoro su internet e email. Insomma normale routine.
E durante i matrimoni..ah beh l'inferno decorato di tulle. Kilometri macinati con l'auto ,quasi sempre da sola, per raggiungere le location, viaggi infiniti per andare da chiesa-location, location -sposa, sposa-location e anda e rianda..magari sotto un sole cocente e con poi due nano secondi per cambiarmi e darmi una sistemata ai capelli ribelli. Orari impossibili e responsabilità a profusione, lontananza da casa a volte anche per qualche giorno di seguito e cibo che scarseggia per la troppa fretta (quindi attrezzatevi di barrette e gatorade). Il meglio lo si sfiora quando il giorno prima di un matrimonio hai anche un'emergenza per il matrimonio successivo e delle scadenze improcastinabili per quello dopo ancora. Il delirio.
Beh..diciamo una giornata molto normale d'inverno e una giornata da urlo d'estate, ma questo lavoro lo si ama così com'è, prendere o lasciare non esiste altro modo di farlo. Va anche aggiunto che lavorando da sola io non ho mai avuto neanche tempo per mondanità varie e che essendo un imprenditore la mia prima fissa è sempre stata quella di fare le cose perchè nessuno me le avrebbe fatte.
Ah che poi ..non ci si può ammalare questo lo sapevate vero?
Detto tutto questo..ho sempre adorato queste giornate e questa vita faticosa.

E per chi ha una famiglia e figli?
Non sono proprio la persona più adatta a rispondere perchè non avendo figli non sono la più esperta, ma ad essere sincera non so' come avrei potuto gestire anche dei figli con gli orari e impegni e assenze da casa che avevo. Ma forse questo è perchè non sono mamma e quindi non ho il dono del far "tornare i conti". Sicuramente un consiglio lo do' a chi ha figli ,non è un lavoro facile e se pensate che fare la wedding planner voglia dire farlo part time o solo nei weekend come guadagno extra , fate un errore madornale.
Si lavora molto e molte ore ,non esistono le serate o i weekend o le vacanze al mare a luglio. Giudicate voi.

Ma forse sei tu che non sapevi organizzarti
Ah no, tutto mi dovete dire tranne che non so' organizzarmi. Sì ammetto che a volte mi perdo in tante cose futili, ma quando devo lavorare lavoro e stop. Non ci sono scuse, fare la wedding planner non vuol dire essere in carcere o ai lavori forzati perchè anche io vado in ferie, ma d'inverno, anche io ho giorni liberi magari però il lunedì o martedì, anche io faccio la spesa magari alle 9 la sera e stiro a mezzogiorno ad agosto...ma qui lo dico e affermo è sicuramente un lavoro full time. Chi vi dice il contrario non sa' cosa sta dicendo oppure si riferisce ad aiutare un'amica per il suo matrimonio.

Che colori ti piacciono?
Io sono da sempre la rappresentazione del sacro e profano in tutte le cose che mi riguardano , dai miei pensieri alle mie azioni, dai colori che mi piacciono alla musica che ascolto.
Io adoro il rosso , colore che non indosso mai, che non ho praticamente da nessuna parte, ma rosso sono io dentro di me.Fuoco.

Ma sta' di fatto che proprio perchè sono di fuoco mi contorno di acqua per mitigare il mio caratterino. E così ho imparato ad adorare il celeste..come la mia auto.

Cosa ti piace?
Rido di battute di altri e le faccio io.
Leggo molto , letture di tutti i tipi da romanzi storici a harmony appassionati
Adoro la Nutella e sogno di immergermi in una vasca piena, ma la adoro ancora di più con il sale grosso sopra.
I miei gusti musicali spaziano dalla musica anni 80 al jazz, da Etta a Steve, da Amadeus alle pussycat dolls. Sono persa in maniera folle per George Michael e ho una fitta rete di fans con cui scambio foto, notizie, commenti e sospiri (compreso tutti quelli su sul attuale fidanzato che è discreto molto molto).
Mi piace ricamare e cucinare, ma mi piace fare collegamenti elettrici e riparare gli elettrodomestici, mi piace chattare ma anche scrivere lettere su carta profumata.
Io sono tutto questo , ho un universo dentro e fuori enorme.
Forse chi ha letto il mio profilo privato pensava parlassi solo di matrimoni? oddio che noia

Cosa c'incastra tutto questo con la vita segreta di una wedding planner?
La cosa che vorrei spiegarvi , la vera e unica realtà è che non esiste una vita segreta, è una vita banale e normale come quella di molte altre persone.
Siete voi a fare la differenza. Non dovreste parlare di che tipo di vita fa' una wedding planner, ma chi è una wedding planner perchè ognuno di voi si creerà la propria vita personale e unica.

Perchè essere una wedding planner non è solo ed esclusivamente chi organizza matrimoni, chi ha un bel wedding-blog, chi ha la propria agenzia...non basta perchè volete essere una brava wedding planner giusto? e allora siate tutto e interessatevi di tutto.
La brava wedding planner è colei (o colui) che si interessa di tutto compreso cose che non sono inerenti il matrimonio, che è affamata di notizie dal mondo e di mille curiosità, che si diverte facendo il suo lavoro e che beve ogni singola goccia di nozione che può venire da chiunque la circondi. Che sappia estasiare la propria coppia con la cosa giusta detta nel momento giusto anche quando si parla delle ultime scarpe di Manolo o della situazione in Val di Susa.
Che sia umana e comprensiva, vivace e sorridente, competente e precisa, onesta e aperta, che pianga e rida, che si arrabbi e gioisca, che abbia paura e che sia una roccia di sicurezza.
Che abbatte le barriere, che non è bigotta o moralista, che apre la sua mente e cuore a miliardi di cose nuove senza avere paura. Senza egoismi e maleducazione, senza ottusità e superficialità.
Sembra difficile ma non lo è credetemi.

Perchè chiunque vuole fare questo lavoro, se lo vuole seriamente...troverà quel fuoco dentro di se' , non c'è bisogno di imparare a fare niente o di sforzarsi a fare niente.
Tra chi di voi ha letto, una brava wedding planner c'è: quella che si è riconosciuta.


3 commenti:

  1. Perchè essere una wedding planner non è solo ed esclusivamente chi organizza matrimoni, chi ha un bel wedding-blog, chi ha la propria agenzia...non basta perchè volete essere una brava wedding planner giusto? e allora siate tutto e interessatevi di tutto.
    Questa è la parte che entrerà di diritto nella mia Moleskine, perchè mi riconosco, perchè non avrei saputo esprimermi meglio.
    Ma non è l'unica che mi è piaciuta di questo post. E' sempre divertente scoprire qualche tassello in più del mosaico. E' sempre importante capire cosa succede nel backstage;)

    RispondiElimina
  2. Grazie mille tesoro...anche io ho la moleskine ;) bella scelta !

    RispondiElimina