mercoledì 1 febbraio 2012

Cambiamenti

via @deviantart.com

Giorni strani questi. Fatti di milioni di cose da fare sia in ufficio per smantellare tutto e per spedire tutti gli ordini, sia in casa per cercare di mettere ordine in tutto quello che deve essere fatto; il difficile è cosa va fatto, quando ,come e perchè. Non male.
Ma nonostante tutti questi impegni , mi sento come sospesa a qualcosa, come circondata da ovatta e da silenzio..proprio come un'orsetto che galleggia nel silenzio.
Silenzio che per altro ho voluto e creato io per carità, non recrimino, anzi ne sono molto contenta, avevo bisogno ora più che mai di sdraiarmi nel silenzio e capire cosa ho fatto, cosa sto facendo e cosa diamine credo di poter fare. Non sono tantissimi i momenti nella mia vita in cui mi sono non solo fermata, ma come anestetizzata per poter meglio valutare e capire e devo ammettere che questa volta non è stato facile calarmi in questo silenzio fatto di mille dubbi, mille paure e mille domande alle quali ovviamente non riesco sempre a trovare una risposta. Almeno una sensata.

Ho analizzato tutto quello che è successo ancora e ancora e mi sono intestardita per fin troppo tempo a cercare di capire che cosa avevo combinato e il perchè di tutto, ma alla fine o trovavo scuse o mi biasimavo e nessuna delle due ha molto senso. Non ho mai preteso di essere forte e non penso di esserlo mai stata, solo diciamo una concomitanza di fattori che mi hanno permesso di sembrarlo..forse, ma ora se cambiamento deve essere che cambiamento sia.

Non c'è cambiamento radicale nella vita di ognuno di noi che non comporti il toccare la sfera personale e privata, è inutile raccontarsi che si vuole cambiare lavoro e basta, che si vuole perdere solo peso, che si cambia solo casa, qualsiasi cambiamento anche il più banale da' una bella scossa anche al vostro io interiore.
Visto che il cambiamento nel mio magnoliamondo non è iniziato da poco, devo dire che sono già un piccolo pezzo avanti nel aver almeno accettato che io (persona fisica) sono alla base di tutti i miei cambiamenti, forse speravo di aver raggiunto un piccolo goal o un piccolo punto (o forse sì) , ma se è vero che niente viene per niente devo per forza rimboccarmi le maniche e prendere io lo scettro in mano dei miei cambiamenti futuri nonostante che più che piccole modifiche direi che siamo sul livello dello tsunami.

Beh a conti fatti posso dire di averne passate diverse:
- ho cambiato radicalmente lavoro per seguire una passione
- ho perso diversi kili per essere più contenta di me stessa
- ho affrontato (non vinto ma ci convivo) attacchi di ansia e panico per anni e posso dire di vedere la luce ora
- ho modificato molto molti miei atteggiamenti (via la timidezza, via l'aggressività...)
- ho creato un magnoliamondo tutto mio, dove ho fatto e sono ancora una wedding planner, dove sono enormemente felice di essere una wedding blogger (come ormai vieniamo chiamate) , dove sono circondata da persone che adoro e che mi fanno tanto bene all'anima

Constatato che a breve farò il passo del trasferirmi all'estero con un cambio di vita non da scherzare..dovrei proprio rivedere quanto scritto
- ho cambiato radicalmente lavoro per seguire una passione e la voglio ancora seguire,ma ci sono prospettive e idee nuove all'orizzonte e se tutto questo è successo è anche perchè forse quel benedetto treno avrà da passare no? chissà che non lo stavo aspettando alla fermata sbagliata!
- ho perso diversi kili per essere più contenta di me stessa e speriamo di non rilievitare per l'ansia da trasloco (sto attualmente scrocchiando delle gallette di riso e mais pretendendo che sappiano di quel paradisiaco sapore che avevano le girelle di una volta
- ho affrontato (non vinto ma ci convivo) attacchi di ansia e panico per anni e posso dire di vedere la luce ora non ci conto molto sulla tregua che ci siamo dati a vicenda, piccoli sintomi si riaffacciano e io invece che buttarli fuori dalla finestra me li vivo con tranquillità. Il che non ha molto senso, ma sembra funzionare
- ho modificato molto molti miei atteggiamenti (via la timidezza, via l'aggressività...) ah! se vogliamo parlare dell'aggressività meglio che rimandiamo ad un altro post, per la timidezza spero che una lingua diversa non mi impappini facendomi sembrare più stupida piuttosto che timida..vedremo
- ho creato un magnoliamondo tutto mio, dove ho fatto e sono ancora una wedding planner, dove sono enormemente felice di esserlo una wedding blogger (come ormai vieniamo chiamate) , dove sono circondata da persone che adoro e che mi fanno tanto bene all'anima e su questo sto attualmente lavorando molto perchè di idee ce ne sono molte

No no per niente non male..praticamente da punto e a capo. ufff e me la sono cercata io!

In tutto questo silenzio però ho imparato diverse cose nuove che volevo condividere con voi perchè continuo ad essere certa che là fuori ci siano tante tante persone che passano esattamente tutto quello che ho passato e sto passando io, più o meno , meglio o peggio e leggersi nella pagina di qualcun'altro ..è strano vero? già..è successo anche a me, e allora leggete e cercate di imparare con me.
E imparare da' potere di cambiare. E cambiare ti da' la chance di imparare cose ancora nuove per cambiare ancora e imparare ancora...

Sto imparando che prima bisogna sognare e poi realizzare. Sembra un ragionamento elementare , ma non lo date per scontato, io ho peccato di voler bruciare le tappe e realizzare senza neanche avere in mente cosa avevo sognato.
Sto imparando che essere impegnati non è sinonimo di essere produttivi, ho peccato di iperattività per troppo tempo e solo ora sto' lavorando su me stessa nel capire che ho sprecato molto molto tempo senza combinare niente e questo mi ha portato solo stanchezza fisica e mentale , tale da non vedere con chiarezza dove stavo andando.
Sto imparando che ritagliare del tempo per se stessi è un dovere. Se non si ha energia interiore data dallo stare bene con se stessi, non si possono realmente affrontare le difficoltà e la vita quotidiana. E' assolutamente inutile dirsi che c'è un lavoro, una casa, un marito (e chi ha figli ancora di più) e gli amici e i genitori e i colleghi a cui dare conto...e voi? Dove siete voi? Io personalmente mi ero persa nel magnoliamondo e nel resto del poco tempo mi affogavo di impegni per far stare bene mio marito , peccando di senso di colpa nei suoi confronti. Ma non è stato un fargli bene anzi, non ho fatto proprio niente perchè ho scoperto una cosa affascinante del mondo "marito questo sconosciuto" ..lui è felice quando io sto bene. Se me lo diceva prima però....
Sto imparando che troppe idee nella testa mi intasano e basta. Non sono una persona ultra creativa solo perchè ho 1000 idee in testa, se poi si affollano nel cervello e da questo caos non ne viene fuori niente di buono, sono una brava creativa e imprenditrice se prendo le idee migliori e le realizzo. Sono giorni che scrivo tutto su un quaderno e quando arriverò in fondo credo che molte cose automaticamente spariranno. Su questo vi aggiornerò.

Iniziate un giochino con me! Lasciatemi un messaggio (chi non si vergogna troppo) e ditemi cosa vorreste cambiare di voi stessi, vita, lavoro, peso, look, dieta, auto, casa, modi di essere? e perchè?
Qualcosa di quello che ho capito (sfruttate il mio batterci la testa) alla fine potrebbe servire a qualcuno là fuori.

6 commenti:

  1. Tu sai benissimo cosa vorrei cambiare, ma purtroppo non si può. Però mi fa bene leggerti. E quindi il mio buon proposito è quello di ritrovare un pò di serenità, e magari leggendoti, mi aiuterai in questo lungo cammino. Ti abbraccio forte, grande donna. Farai faville anche in UK.....ma le farai con uno spirito diverso e questa credo che sia la tua grande conquista....ne sono sicura!!! Simo

    RispondiElimina
  2. Ah cara Simo so' cosa vorresti, ma nell'impossibilità di averlo devi riuscire a trovare la serenità che ti meriti e se io potrò anche solo un pochino riuscire a fartela ritrovare sarebbe come essere parte del luminoso universo "sono niente ma brillo anche io". Un abbraccio donna forte , io non sempre con te

    RispondiElimina
  3. Prendo al balzo la tua palla e ti dico che:
    - vorrei avere meno paura di tutto ciò che non so fare e che non mi piace fare, perchè nella vita non puoi saper fare tutto e devi fartene una ragione!
    - vorrei avere la stessa testardaggine che metto per ottenere le cose che mi piacciono, anche per ottenere quelle che non mi piacciono perchè scappare dai problemi non è il modo migliore per risolverli!
    - vorrei perdere almeno 10 Kg, perchè sono stufa di uscire da un negozio con le lacrime agli occhi dopo che la commessa, guardandoti, ti dice "no, qui per lei non c'è nulla!"...è vero che come dice Hairspray "grasso è bello", ma se non lo faccio ora, più avanti vado, più sarà difficile!
    Vorrei cambiare tante altre cose di me, ma come dice Simone (fidanzato) una battaglia si vince a piccoli passi, non tutta in una botta! ;)

    RispondiElimina
  4. Cara Silvia,

    leggendo te.. mi sembra di ascoltare me!

    Anche io convivo (anzi.. per adesso soccombo) con attacchi di ansia e panico alla guida.. anche io ho lasciato il mondo certo di un lavoro in amministrazione per cercare la realizzazione di me stessa.. rimettendomi in gioco con marito e figlia.. ed un solo stipendio (e tra l'altro precario) che entra in famiglia.
    Anche io mi rendo conto che perdo un sacco.. ma dico un sacco veramente... di energie a pensare e a farmi soffocare dalle mille idee e progetti che ho nella testa! Alla fin fine ne penso mille e non ne realizzo veramente una fino in fondo! Sogno mille progetti, mi pongo degli obiettivi, ma mi ritrovo sempre a non realizzarli. Amo il mondo di matrimoni.. mi occupo di musica.. e non riesco a costruire (come so che sarei capace) un'attività di organizzazione eventi. Sono sempre occupata in qualcosa.. ma alla fine sono poco produttiva.. con l'aggravante che trascuro me, marito e figlia. Non mi posso permettere nemmeno un caffè al bar tutti i giorni... e vivo come sospesa in una dimensione senza forma! E la cosa peggiore è che sono perfettamente consapevole che per dare questa "forma" ... basta solo che mi decida a cavalcare la mia vita! So di essere una persona intelligente e molto capace.. mi occorre solo un po' di coraggio e costanza.

    quindi dico che vorrei: prendere il coraggio di amare "veramente" quella che sono, con i miei pregi ed i miei difetti. e avere il coraggio di crescere capendo che SONO IO CHE TIRO I FILI DELLA MIA VITA!

    vorrei essere POSITIVA perchè nella mia vita non ho mai goduto di nessun momento fino in fondo... ho sempre dato troppo spazio alla negatività.

    vorrei tanto coraggio e costanza

    Stop. Volere è potere.

    Un abbraccio... ti seguo da tempo.

    Ele

    RispondiElimina
  5. Curioso sentir parlare da ben 2 persone su 5 (te inclusa!) di ansia e panico. Per amore di equità, io sarò la terza su 6... "fifty fifty", per usare la lingua del tuo futuro paese ospitante! ;)

    In cima alla lista dei miei buoni propositi c'è sicuramente quello di "fare il salto". E' come se nell'ultimo anno avessi preso la rincorsa puntando dritto dritto verso il precipizio, mossa da un entusiasmo così bello e liberatorio da inebriare... per poi arrivare in fondo, venire sommersa dai dubbi, dalla paura che le ali che pensavo di aver costruito per me non fossero poi abbastanza robuste da sorreggermi... e inchiodare bruscamente.
    E ora sono lì... appollaiata sul bordo... riflettendo, rimuginando, raccogliendo di nuovo il coraggio per decidermi a fare quel salto che da tanto tempo sogno.

    "La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio", Elio Vittorini. Il mio desiderio per il 2012 è, nel mio piccolo, di riuscire a smentirlo.

    Allegra

    RispondiElimina
  6. @Vero, Ele, Allegra capisco tutte quante voi e grazie infinite per aver condiviso con me. E' un passo avanti che facciamo tutte insieme. Sto' preparando un video di risposta a tutto altrimenti faccio manzoni-la-vendetta ;)
    bacio enorme!!

    RispondiElimina