martedì 21 febbraio 2012

Una domenica tra torte e abiti


Come avete notato la scorsa settimana ho saltato il nostro appuntamento con l'Inspirational Saturday, ma solo perchè ho avuto fin troppo da fare con lo svuotare la tana per rilassarmi a pensare a cosa mi ispira. Ve la siete scampati eh? sì sì ...attenti che il prossimo sabato sono di ritorno quindi non vi rallegrate troppo ;)
Scusate anche se in questi giorni sono stata poco presente ,ma ho avuto alcuni problemi con la connessione internet di casa e soprattutto con un modem che mi aveva prestato Camillo Benso (conte di Cavour ovviamente) ai bei tempi delle nostre scuole elementari passate insieme. Ah che tempi eh Camillo?
Insomma per farvela breve, ho ripristinato tutto non so neanche come visto che ho addirittura configurato un modem wireless , che per me stava alla spiegazione della fusione nucleare.
La pacchia durerà non moltissimo visto che sto' facendo la disdetta della linea telefonica, ma mi sono preparata con chiavetta internet che userò anche una volta a Londra a meno che non trovo una connessione già esistente nell'appartamento.

Dai..passiamo a cose più serie.
:D
Domenica scorsa ha piovuto.
Ovvio no? Devo uscire anche tutta agghindata e camminare perchè l'evento è in pieno centro storico in zona pedonale..è quasi ovvio che piova, mi sembra una cosa normalissima.
Vabbè.

Ero stata invitata tempo fa a questo evento di presentazione del servizio di pasticceria americana di una carinissima ragazza americana di nome Melanie , che si teneva presso l'atelier Aimee.
Non ho mai partecipato molto attivamente negli scorsi anni a questi tipi di eventi, che prima di tutto sono molto rari a Firenze e comunque ero sempre per l'appunto impegnata in mille altre cose. Ma ora che galleggio nella mia bolla di tranquillità (apparente almeno) di periodo di transizione , mi sono voluta concedere il tempo di partecipare.
E poi volevo veicolare a voi l'esperienza e se utili, i contatti.

Entrare in un atelier Aimee ha sempre dell'incredibile perchè è come una zona quasi sacra dato il suo look così lussuoso e curatissimo, con tutte quelle nuvole di abiti illuminati da mille scintillii, quindi già questa è una bella esperienza che anche ad un wp può far venire i brividi.
Non ho mai avuto il piacere di avere una sposa con Aimee anche perchè i costi sono su una fascia alta-molto alta fin dal "primo prezzo" quindi non è facile, ma farci un giro è qualcosa che tutti dovrebbero fare.

Non stiamo qui oggi a valutare la qualità o rapporto qualità-prezzo degli abiti Aimee, c'è da dire che i modelli sono molto belli di sicuro, che poi io non sia molto edotta sul reale rapporto soddisfacente tra qualità e prezzo , è un altro paio di maniche e questo è in parte dovuto proprio alla mancanza di esperienze dirette. Diciamo che su questo punto do' un "non pervenuto".

Però vi posso dire che come spesso succede per le collezioni di Aimee, anche quella per la prossima stagione, è piena di abiti di grande effetto e scenografia.
Quello che mi ha colpito maggiormente è che ho visto moltissimi brillanti, strass, luccichii di ogni tipo in molti modelli. ;) quindi miei tesoro "glamour" scatenatevi pure perchè siete di gran moda. Per non parlare delle scarpe gioiello tempestate di mille strass e luce, bellissime.
E alcune foto le ho fatte per i miei e vostri occhini ;)


Ma sono andata lì soprattutto per la presentazione di Melanie perchè a Firenze manca proprio un po' di concorrenza su molti settori e quello delle "wedding cake" americane era proprio uno di questi.


Non conosco Melanie di persona , ci siamo parlate solo una volta e mi è sembrata come impatto istintivo una ragazza molto energica e solare, il che in un settore come questo non guasta mai.
Ma volevo anche rendermi conto della sua effettiva bravura.
Ed è brava sul serio.



Queste alcune delle sue creazioni e credetemi dopo averne visto tante, ma tante di wedding cake , vi assicuro che sono veramente fatte in modo perfetto. I dettagli, la precisione, i colori, le forme, le dimensioni. Sembra fatto tutto con un software di design e non a mano da una artista.
E buona pure.
Ecco Melanie al taglio della torta

Voto 9/10.
Non dieci? no perchè consiglio a Melanie o comunque agli sposi che la chiameranno di studiare dei gusti per il ripieno che rispecchino di più i gusti italiani, perchè gli sposi italiani sono innamorati persi del look della wedding cake americana, ma non sono quasi mai preparati al gusto visto che il ripieno e la pasta sono diverse dalle nostre classiche torte.
Piccolo dettaglio che potete risolvere con lei direttamente.

A completare il tutto era presente anche la Confetteria Conti che ha presentato una piccola degustazione di confetti che però era più marginale all'evento e a me non piacendo i confetti non ho modo di darvi tanti commenti.
Posso dare un voto alle confezioni di Conti che sono sempre molto raffinate e curate.
Voto 7/10.


Solo 7 perchè da tempo vedo sempre le stesse confezioni , ma non solo Conti , in generale, vorrei che si svuluppassero delle novità ,del bel packaging di qualità ma anche di vari livelli budget.

Direi che è stato un evento ben riuscito e con grande affluenza, auguro a Melanie di iniziare una bella carriera e le consiglio di fare anche altri eventi di presentazione magari in altre location di altri livelli budget, perchè posso veicolare il suo nome non solo nella fascia alta dei matrimoni.
Tutte le coppie dovrebbero avere la chance di fare quella piccola pazzia no?

Ospiti: Atelier Aimee Montenapoleone
Star : L'arte della Torta di Melanie Secciani se la volete contattare spicelab@live.it
Presente: Conti Confetteria


4 commenti:

  1. Ecco il post. I modelli Aimèè mi avevano già conquistata, peccato il discorso prezzo, è vero, ma è sempre interessante ammirare cose belle, sono d'accordo. Le wedding cake invece mi sono sempre chiesta per l'appunto se fossero solo belle non avendo ancora avuto modo di assaggiarle. Quindi è stata utilissima la tua opinione di italiana golosa;) A me piace fin troppo la nostra pasticceria e tra una wedding cake ed una torta napoleone mi fionderei sulla seconda senza esitare un secondo. Certo ve detto che in alcuni matrimoni ho visto presentare la torta su delle alzatine che farebbero la concorrenza al tuo modem modello Camillo Benso:pietà! Infine mi trovi d'accordo al cento per cento sulle confezioni dei confetti viste e riviste. Mi pare di aver visto qualcosa di interessante in questi giorni a riguardo, se riesco a capire seguendo quale mio percorso tortuoso di navigazione ci sono arrivata ti posto qualche immagine. Ben fatto Silvia!

    RispondiElimina
  2. ecco appunto..basta con queste confezioni trite, basta le abbiamo già viste in tutte le salse. :) bene sono contenta che la pensiamo allo stesso modo!

    RispondiElimina
  3. Confesso che per noi qui sono ancora una novità, almeno per le non addette ai lavori. Siamo alla fase scatoline di plexiglass, e questo è tutto un dire!

    RispondiElimina
  4. Grazie Silvia molto per sua commenti molto carrina (scuse me sei mia italiana non perfeccto). Infatti sei correcta per I guisti della torta Americana - molto diverso in confronto degli torte Italiani. Ma per questo motivo ho inventato tanti guisti specialmente per I italiani. Typo


    Limoncello Dream

    (Torta al vaniglia riempita di crema al limoncello e bagnata al liquore di cioccolato e limoncello).


    Heaven

    (Torta di pan di spagna alla mandorla ripiena di salsa di fragole e aceto balsamico invecchiato ricoperta di crema alla vaniglia.


    White Chocolate Pistachio

    (Torta al vaniglia ripiena di crema di pistacchio e coperta con crema al cioccolato bianco)

    Chocolate Dream

    (Una ricca Devil’s food cake bagnata con sciroppo al cioccolato bianco e ricoperta di crema al cioccolato fondente.

    Per qui volgio assagi - ho fare una degustizone una volta a mese da appuntimenti. Per info per favore guarda i website www.melaniesecciani.com o chiama me a 3450215968

    RispondiElimina