lunedì 31 marzo 2008

La Magnolia international presenta....

Warwick Resort Fiji Island


Oggi, per la gioia di grandi e piccini, verrà aggiunta la versione inglese dei post visto che molti "click" provengono da paesi esteri e mi dispiace che debbano essere costretti a tradurre in babeliscese...eheh termine coniato ora, visto che comunque (pur con tutte le buone intenzioni di questo mondo) Babelfish non traduce perfettamente un testo magari lunghetto. E così la vostra Magnolia si rimbocca le maniche e cercherà di far felici anche gli stranieri...e chiaramente farà fare due risate a tutti con probabili errori ed incidenti di percorso...vabbè..portate pazienza.
Oggi volevo postare alcune foto di Firenze che risorge dall'inverso inglorioso mentre trepidante si affaccia alla primavera..ma c'è una foschia tremenda e non essendo io bravissima nelle foto ho desistito.
Questo è decisamente un periodo di grande fervore per il mio lavoro perchè inizia la stagione dei matrimoni, anche se adesso c'è molta tendenza a sposarsi anche in pieno inverno, ma ancora di più c'è grande interesse e movimento per i matrimoni celebrati all'estero.
Molti mi chiedono cosa spinge una coppia ad affrontare una celebrazione così importante 99 volte su 100 da soli senza famiglia ne' amici..difficile a dirsi ma svariate volte conta molto la grande passione per i viaggi che hanno i futuri sposi e molte altre pesa moltissimo il fattore economico.
La foto che allego è di uno dei resort con il quale collaboro per i matrimoni nelle isole Fiji .
Meraviglioso è dire poco. Il paradiso.
Ma la domanda ricorrente non è "com'è la spiaggia?" o "come si mangia alle Fiji" ma piuttosto "ma quanto mi viene a costare questo sogno?"...meno di quello che si pensa è la risposta.
Se fate un po' di conti tra catering, vestiti, inviti, bomboniere e chi più ne ha più ne metta i matrimoni sono da sempre dei grandi investimenti..e intendo proprio in senso economico! Arrivare a 30.000 Euro è uno scherzo (contando pochi invitate alle volte) e con una cifra del genere si organizza un viaggio da mille e una notte in qualsiasi parte del mondo, matrimonio da favola all inclusive!
Gli elementi principali sono : una coppia convinta ( e per convinta intendo veramente decisa e sicura) e una/un professionista che segua la coppia nell'iter burocratico, che non è da poco, e nella scelta del resort (nel caso delle Fiji, dell'organizzazione o hotel in altre location). Ho la grande fortuna di collaborare con resort seri, bellissimi, affidabili ed economicamente abbordabili.
E questo mi da' molto vantaggio e sicurezza nel lavoro.
La scelta è difficile ma i ricordi sono indelebili!!


MAGNOLIA INTERNATIONAL PRESENTS....
Today, for kids and adults joy, an english version of all the posts will be added , as many "clicks" come from abroad and I really don't want them to translate everything in "Babelfiing" , a term created right now for your pleasure ;-) because, even if Babelfish is a great translator, it happens that , expecially with long texts, the translation is half in english and half still in italian. Don't know why but....so your Magnolia, with a hard work, will try to make happy foreigners and for sure will let other smile for the huge amount of mistakes!
Today I've wished to post some shots of Florence which is coming out of a upsetting winter and very insecuringly begins to face this new spring, but there was a little haze and , as I'm not a good photographer, I've given up.
This is defenitly a very laborious period full of fervor for all the weddings planned for the new spring/summer , though there is a new tendency of getting married during the winter months, but even more there is a great and incresingly interest in destination weddings.
Many ask me what pushes a couple to get married abroad, 99 times out of 100 without family and friends (a very serious and difficult decision indeed!)..very hard to say...many times is their passion for travels but many other times the economic factor is really decisive.
The photo that I've attached is from one of the resort with which I collaborate for weddings in Fiji Islands.
Wonderful is not enough. Paradise.
But the recurrent question is not "how is the beach?" or "how is the food in Fiji?", but rather "how much will it cost us this dream?"...less than what you think is the answer.
If you add together all the costs of catering , location , dresses, flavour, partecipations and so you can easly understand why marriages are a big economic investiments! Reaching 30.000 Euros with few hosts is soooo easy and believe me..with that amount of money you can arrange a suberb holiday everywhere in the globe, fantastic wedding cerimony included!
The basic elements to do this are: a very determined couple ( sure and convinced!) and a professionist who can help the couple with all the burocratic papers (not always so easy) and with the choice of the resort (in case of Fiji but also of organizations for other destinations) which has to be wonderful, serious, reliable and why not?.. affordable. I have the big luck of collaborating with these kindg of resorts and that gives me big advantages and certainties.
This choice is hard for sure, but memories are forever!

sabato 29 marzo 2008

Nigella Feasts - Chocolate Heaven: old-fashioned choc cake

Giusto per farvi capire l'acquolina in bocca di ieri sera.
Nigella forever!

Finalmente il sole

Non ne potevo proprio più di giornate che iniziavano con un pallido solicino e terminvano con il diluvio universale. Oggi finalemente il sole. Speriamo che duri!
Ieri sera mentre aspettavo delle email di conferma per lavoro mi sono messa a vedere alcune ricette di Nigella..che dire...mi è venuto il colesterolo alto solo a guardare.
Certamente che si vede che è una donna molto golosa, ma mettere tutto quel burro nei dolci è veramente un attacco non solo alla linea, che è proprio il meno in quel momento, ma soprattutto alla salute, però non si può che fare i complimenti alla Sig.ra Nigella che ha quel modo di parlare e presentare le ricette che ha quasi dell'erotico. "...because we want it to be smooth and delicious....uhmmm.." con quell'espressione godurioso e quel tono così sexy..ci credo che anche gli uomini impazziscono per lei...ahahh :-).
Mi sono guardata il video della torta al cioccolato Old fashoned e il Cheesecake al cioccolato...oh mamma..se riesco a rivedere un po' le dosi voglio proprio provarci anche io , così poi chiedo al mister (che tanto i dolci non li mangia...mahhh secondo me è un alieno) se risulto audace anche io con il mestolo pieno di cioccolato fuso con il burro in bocca mentre mi cola dappertutto e sporco in ognidove (chiaramente il mister si può scordare la vestaglia di seta nera e dovrà sorbirsi il mio pigiama con gli orsetti ma a tutto c'è un limite!) Proprio una dea della cucina..ahhahahh..ma Nigella non pulisce dopo però, non è giusto!!!
Chi è per fare una bella giornata anche in primavera in onore di Nigella e delle sue ricettone golosone batta un colpo..si può organizzare una bel sabato all'insegna della cioccolata!!

giovedì 27 marzo 2008

Il vestito? no problem


Volevo fare oggi un commento sulla scelta del vestito, che da sempre eccita a dismisura le future sposine e fa tremare il portafoglio dei genitori..perchè è ormai risaputo che i prezzi hanno raggiunto vette inaudite. Che sia bianco tradizionale, color champagne, avorio, più simpatico con colori pastello o veramente azzardato e (a parer mio straordinario) come rosso , verde o addirittura nero (e qualcuno lo ha indossato vi posso assicurare!) il vestito è veramente una scelta importante e da fare con calma e raziocinio...sì detto fatto...ma quando mai!! Quando vedo una ragazza che si siede davanti a me e dopo aver discusso ore su tutti gli aspetti del matrimonio, visionato il "progetto" che ho redatto per loro, controllato il budget (rivedendolo almeno centinaia di volte perchè infondo è il loro giorno e deve essere fatto a regola d'arte) , passiamo finalmente (per lei) a parlare della scelta del vestito, praticamente c'è una metamorfosi...da ragazza seria e con la testa sulle spalle...a famelica ricercatrice di abito nuziale che abbia il famoso fattore "wow" come lo chiamano in America!! Vi giuro, vedo accendersi bagliori nei loro occhi e arrivano perfino a dimenticare tutto il resto perse nel sogno di poter indossare quell'abito.
Quindi quando le accompagno negli atelier o nelle sartorie praticamente sono in fibrillazione.
Tremano! Quelli sono momenti che mi danno una tenerezza incredibile e mi convincono che, anche solo per vivere quel momento, devo tenere duro e andare avanti anche in momenti no.
C'è da dire che molte partono con un'idea ben precisa di quello che vogliono o che meglio hanno sempre sognato fin da quando vestivano la Barbie con l'abitino da sposa...sì sì è proprio così che lo vogliono..stile favola.
Cìè da dire anche che molte volte però escono dal negozio e hanno scelto tutt'altro. Sia di stile che di colore. Quando posso consiglio (dipende dal grado di fiducia che hanno in me) altre volte cerco di limitare al minimo i danni...le spose meringhe non mi piacciono anche perchè bisogna anche valutare l'insieme estetico della coppia e vestirli in armonia con la loro statura e la loro ...chiamamola "figura scenica" di coppia. Esempio una ragazza non molto alta che ha un fidanzato invece nella media decisamente sta' meglio con un modello che la slancia rendola armoniosa con il partner...più facile per le ragazze più altine. Le troppo magre dovrebbero evitare modelli stile impero o eccessivamente aderenti, come le rotondette (eheheh non ve la prendete tanto sono anch'io rotondetta!) dovrebbero cercare di evitare i merletti i pizzi e le gonne troppo effetto "panna montata" perchè in quel modo non si nascono i kg si enfatizzano!
Altro consiglio...non sempre i grandi atelier hanno quello che volete e soprattutto non sempre quelli che hanno un sito internet megagalattico rispecchiano poi la realtà...magari un negozietto molto sfornito. Uno dei vantaggi di affidarsi ad una wedding planner è proprio quello di avere a disposizione una rosa di fornitori validi, seri, professionali, di qualità ed economicamente "corretti". Io solitamente accompagno le future sposine da piccoli negozi che conosco e che hanno dei modelli a dir poco deliziosi e che sono molto contenuti nei prezzi. Chiaramente le idee della sposa vengono anche realizzate su misura a volte, ma quando parlo di "correttezza" economica parlo di serietà di persone del mestiere che lavorano con passione senza (come dico sempre io) "mangiarci sopra". Il mio lavoro è questo: offrire la serenità di fornitori con la F maiuscola.
A volte passo giornate intere , anche settimane , a scovare piccole sartorie anche fuori mano proprio per poter offrire alle spose quello che secondo me ha veramente valore: la qualità e la professionalità.
Forse riverso molta attenzione a questo aspetto perchè io personalmente non ho mai indossato l'abito da sposa e forse è l'unica cosa che veramente mi manca.
Il mio sogno da wedding planner? trovare una ragazza abbastanza coraggiosa che scelga un vestito verde (una tonalità molto allegra e solare) che magari sembra un'eresia ma vi giuro che è estremamente delizioso. La troverò? Qualcuna di voi donzelle si offre?
Avanti con le sottoscrizioni!!

mercoledì 26 marzo 2008

Meno male che finisce meglio!

E sì...sono le 20.25 e credo di aver finalmente finito con questa giornata..ora sul divano a godermi Il club delle Cuoche e Desing inc. fonti entrambe di grande ispirazione.

Meno male che la giornata è finita meglio di come è iniziata!! Incontro fantastico con la titolare di un catering che definirvi simpatica è troppo poco, per non parlare delle favolose foto di allestimenti e pietanze che ho visto...ahhh bè mi ci voleva di rifarmi gli occhietti!! Per non parlare dei biscotti che mi ha offerto...Cristina se un giorno mi leggi...grazie ...3 biscottoni finiti in poche ore..superlativi! Grazie, queste sì che son cose che mi commuovono...
Prepararsi prego! (soprattutto per i blogger che abitano nei paraggi, ma anche fuori Toscana è uguaglio , come diceva mia nonna!) perchè ho finalmente trovato in questa persona un valido collaboratore per realizzare qualche ideuzza.

Mi studio tutto con calma e poi via alle danze...nel frattempo vi lascio con una foto che mi porto sempre nel cuore perchè mi ha lasciato un segno indelebito dentro.
La magnificenza del deserto degli Emirati Arabi che nulla ha ma tanto offre.
No ma vi rendete conto il matrimonio il 10 di Agosto proprio nel bel mezzo di questa foto a 90.000° gradi di giorno e -50.000 di notte?..no no ci devo proprio parlare con questa coppia..a Natale ci si sposa qui non Agosto...mannagg..!!
Buona notte a tutti.

Iniziamo bene!

E' mercoledì e per il mio metabolismo è Lunedì.
Iniziamo con la solita alzataccia con le galline (6.10 stavo già addentando i miei adorati muffin con scaglie di cioccolata) e in ordine : 6.20 stiruatura di panni , 6.45 scaricamento lavastovilgie, 6.48 caricamento lavatrice, 6.51 riscaricamento lavatrice e ricaricamento lavatrice (mannagg..sono più i bianchi da lavare dei colorati!!), 6.55 sento di striscio l'oroscopo che prevede grandi cose per me oggi..sì sì come no...6.58 doccia e vestizione, 7.20 controllo email e girovago su altri blog, 7.40 sono già stanca, 7.55 preparo caffè per il mister, 8.10 sveglio mister, 8.15 saluto mister e mi fiondo nel vita..
Vado alla posta e il distributore di numeri non funziona quindi devo stare in coda per almeno 15 minuti buoni prima di capire che non era la fila giusta, con annessa signora appiccicata stile cozza. Dopo altri 18 minuti finalmente riesco a prendere la mia raccomandata ed uscire. E' la volta del Telepass...mi fermo al Punto Blu (altro che punto blu lo dovrebbero chiamare rosso dal pericolo che si corre per parcheggiare davanti!) e sfoggiando il mio sorriso migliore (mahh...) chiedo di ritirare il telepass per conto di una ditta..conversazione:
io: buongiorno ho portato la delega per il ritiro.
lui: buongiorno e la visura camerale..eh? la visura ..eh? eh?
io: (ecco lo sapevo) veramente non l'ho portata
lui: non l'avevano detto ieri al telefono?
io: evidentemente no..
lui: vabbene me la faccia avere via fax...e la targa eh? e la targa?? eh eh eh?
io: ho capito torno domani..non la so
lui: ecco brava..
io: mannagg...por....mannagg...
rischiando la vita mia e degli altri riesco ad arrivare non so come al casello per il ritiro del biglietto e...che Murphy sia con me!!..non funziona..ed è altrettanto chiaro che dietro me si è già formata una coda kilometrica (in due nano secondi incredibile). Torna indietro, passa da altro casello, fai coda disumana per arrivare a destinazione (nel frattempo mi ero anche distratta e dimenticata di postazione autovelox per i cantieri quindi andando a 79 km, sicuramente il limite era 60 mi sono beccata anche relativa multa! accidenti!!), altra coda per pagare il pedaggio arrivo all'appuntamento e guardo l'orologio...
OH MAMMA SONO SOLO LE 9.47 ..CHE GIORNATA LUNGA MI ASPETTA!!

martedì 25 marzo 2008

Il post-abbuffata!

Ce la posso fare! Devo riuscire a smaltire le tonnellate di cose che ho avidamente mangiato in questi ultimi due giorni! Mamma mia! Ho fatto veramente il pieno!
Oggi giornatina di disintossicazione metabolica e di riflessioni post-pasquali.
Praticamente non ne ho tratto parecchio molto da nessuna delle due : la disintossicazione è lenta e faticosa (soprattutto perchè ho sempre fame!) le riflessioni non sono da meno...lente e faticose anche quelle.
Due cose mi hanno colpito durante questi due giorno passati.
Uno: ci sono persone che sono talmente gelose e piene di rancore che pur di non ametterlo fanno finta di niente..anche che tu non esista. Mi ferisce sempre enormemente l'indifferenza. La ritengo perfino peggiore dell'antipatia e dell'astio dimostrato apertamente. In qualche senso mi intimorisce anche perchè da una persona che non si espone non riesci mai a capire cosa aspettarti e le incognite sono sempre un po' difficili da gestire. Chiaramente credo che le mie scelte di vita rientrino negli aspetti diciamo "antipatici" di me. Primo di tutti il lavoro, se vogliamo un po' sopra le righe. Ma come ho sempre ripetuto non potevo più sopportare di non provarci neanche e qualsiasi sia la fine che avrà questo mio particolare lavoro (spero sia il lavoro della mia vita) sono contenta di essere quello che sono, di diventare quello che voglio essere, libera di esserlo.
A volte è più facile non ascoltare e non dare peso ad un commento negativo che sopportare il vuoto dell'indifferenza più completa. Il vuoto è pesante. Il silenzio pure.
Ma qui viene fuori l'altra cosa che mi ha colpito..non sapevo di avere un uomo così saggio al mio fianco! Nemmeno Sofocle! Il mio adorato marito riesce talvolta a stupirmi con effetti veramente speciali e quando penso che neanche si è accorto di quello che mi succede..eccolo lì che viene fuori con una cosa così giusta da dire che mi vengono quasi le lacrime agli occhi.
Grazie "mister". Riesci sempre a ricordarmi quanto è bello essere amati!
Ma ora basta con le smancerie...
Sto letteralmente impazzendo per farmi fare il sito internet. Eppure è così facile, ma veramente tra preventivi stratosferici e tempo tiranno, ancora sono in alto mare. Mannagg..
Quindi ancora colloqui ed incontri a go-go per cercare di stringere..ovviamente a questo aggiungiamo gli appuntamenti con nuovi catering, nuovi fotografi, nuovi tipografi...cercare nuove idee per incuriosire nuove coppie ..il cellulare che fonde dalle chiamate...una futura sposina che vorrebbe i coni gelato (sì sì quelli di cialda) per mettere il riso da lanciare fuori della chiesa...l'altra che vorrebbe la torta gelato il 16 Agosto ( e io che volgio assolutamente accontentarla!! è troppo dolce!), il mio compleanno che si avvicina (ahiahia come si invecchia!!)...quelli che si vogliono sposare a Dubai in Agosto (con credo 85° all'ombra !!) ..insomma sono messa bene!!
Chiaro aggiungiamo, in ordine di apparizione dalla mattina: - lavastoviglie da scaricare - biancheria da lavare - biancheria da stendere - biancheria stesa ma già asciutta- biancheria da stirare - il bagno che veramente non ne vuol sapere di rimanere pulito anche il giorno dopo che l'ho pulito - i vetri da pulire perchè stamattina pensavo di essermi svegliata in un altro posto dato che non riconoscevo il panorama (ero lo sporco delle piogge di questi ultimi giorni a confondermi le idee!)..
Idee per sveltire le pratiche casalinghe e dare parvenza di ordine?
Meno male che con i matrimoni sono molto organizzata. Sembra che sia una valvola di sfogo.

No... però Dubai ad Agosto è veramente troppo...devo fare due paroline con la coppia!!

domenica 23 marzo 2008

BUONA PASQUA!!


Auguro a tutti voi una Felice e Serena Pasqua!!
Magnolia (almeno oggi) si rilassa!

Auguroni!!

sabato 22 marzo 2008

L'attrazione per il naturale

Ebbene sì. Lo ammetto. Ho fatto acquisti anche oggi.
Però con la coscenza apposto.
Passeggiando in una via abbastanza rinomata nella periferia della città mi imbatto in un cartellone (o meglio quasi tiro giù un cartellone) con la pubblicità di un latte ad 1.00 €.
Chi è di Firenze o ci capita forse ha capito il negozio qual'è , ma io veramente non ci avevo mai fatto caso e passavo oltre. Fino a che qualche genio (del marketing) non mette sul marciapiede questo cartellone con il quale ho rischiato di avere un incontro del tipo ravvicinato.
Guardo dentro il negozio spinta dalla curiosità e cosa vedo?...incredibile...stupefacente...gioia per i miei occhietti astigmatici!! Bottiglie e bottiglie di latte e yogurth da bere e non ..senza etichetta perchè prodotti direttamente da un fattoria del Mugello. Qualcosa di atavico dentro di me si muove disperatamente per convincere il mio io razionale ad entrare e fare mio almeno un esemplare. Non so come mai da sempre sono così attratta dal latte e tutti i suoi derivati, ma questa volta sono profondamente attratta soprattutto da quelle bottiglie così bianche e...naturali. Una coccola per gli occhi.
Finalmente un posto dove l'etichetta non ha nessun valore perchè quello che vale è la qualità. Da troppo tempo ormai scegliamo i prodotti che compriamo spinti da una sapiente forma di marketing che utilizza i colori e le immagini per spingere il cliente all'acquisto.
Mi ricordo ancora quello che diceva un mio professore di tecnica commerciale all'ITC (praticamente all'epoca del mesozoico oramai...sighh...): i colori vengono scelti con sapiente studio per condizionare il consumatore. Il rosso per rendere istintivo il gesto del mangiare velocemente o il giallo per stimolare la recettività nervosa.
In questo caso: Silvia - Bianco : 0 - 1. Ha vinto lui. Un colore che da sempre riesce a farmi riconciliare con me stessa. E forse oggi ne avevo proprio bisogno.
Beh..un post così...giusto per il gusto di condividere la gioia che la natura ci regala.

venerdì 21 marzo 2008

Del perchè e del per come...


Bene! E' ufficialmente primavera!..Davvero?...non me ne ero proprio accorta dato il freddo e la pioggia che imcombono oggi su Firenze. Non ne posso veramente più di questo tempo, non vedo l'ora di crogiolarmi un po' al sole. Tanto per dare parvenza di primavera mi metto un bel fiorellino fotografato sull'isola di Sentosa a Singapore qualche giorno dopo il mio matrimonio (eheh si vede anche dalla data!!).
Del perchè ho iniziato questo lavoro un po' l'ho già accennato.
Del come è leggermente più complicato.
Innanzi tutto il procedimento ufficiale (P.iva , cciaa, ect.) è stata la cosa meno impegnativa. Pratiche normali da ufficio.
Per il resto ho iniziato studiando un po' , informandomi e leggendo riviste specializzate, navigando moltissimo su internet, che rimane grande fonte di ispirazione e aggiornamento professionale tutt'ora, e facendo tesoro delle esperienze dei fornitori che collaborano con me, cercando di approcciarmi con semplicità e serietà al cliente. Poi chiaramente devi essere una brava organizzatrice perchè devi riuscire a tenere in ordine non solo la tua agenda ma anche quella degli sposi sottraendoli allo stress degli aspetti più antipatici dell' organizzazione e lasciandoli liberi di scegliere con serenità cosa è meglio per loro. Avere gusto estetico, essere disponibile al massimo possibile, sorridere sempre e avere tanta costanza e pazienza.
Chiaramente il lavoro di ricerca clienti è una costante della mia giornata e non si stacca davvero mai in questo lavoro, ogni occasione è buona per presentarsi e fare presente che lavoro faccio.
Trovare i fornitori che ti possano aiutare è invece facilissimo perchè nessuno ti dice "no" se offri lavoro, anzi ad un certo punto sono stati loro a cercare me. E dopo un po' impari a selezionare quelli di fiducia e qualità da quelli un po'...diciamo..sui generis.
Dato che il mio sito (purtroppo...ahimè tapina) ancora non è pronto, sfrutto il blog per spiegare alcune cose.
Quando una coppia (italiana, perchè nel caso degli stranieri le cose cambiano abbastanza) mi chiama e vuole incontrarmi (apparte l'agitazione che mi viene e il cuoricino in gola n.d.r.) cerco di spiegare loro il più semplicemente che posso quello che offro. Faccio due chiacchere generiche per capire gusti ed esigenze e lascio loro una cartellina con un po' di informazioni sia sul matrimonio (come un piccolo riassunto delle scadenze , informazioni sui documenti, qualche regola del galateo) unendo un 'elenco dei miei servizi con la mia metodologia di lavoro. Il metodo di lavoro è importante perchè è quello che differenzia una WP da un'altra.
Cerco di stabilire un contatto che sia prima di tutto di fiducia completa. Redigiamo insieme un budget e una linea conduttrice del matrimonio: due aspetti fondamentali per me per realizzare un "progetto nuziale su misura".
Quando incotro nuovamente la coppia (sempre se interessati) presento il mio "progetto" ed aspetto con ansia il verdetto.
E lì è tutto in mano agli sposi. In caso positivo iniziamo insieme un grande percorso che ci porterà a diventare amici e costruire un bel rapporto che nella maggior parte dei casi prosegue anche dopo il matrimonio.
Ahhh.....è sì...son proprio soddisfazioni!
In caso negativo?...auguro loro il meglio e rimboccandomi le maniche rinizio la ricerca...

giovedì 20 marzo 2008

Sposa bagnata sposa fortunata?


Ma sarà poi vero? Speriamo di sì, perchè ovviamente la sottoscritta ha l'onore di essere annoverata tra le spose che hanno avuto la sfig..upsss..pardon..la casualità metereologiga contro. Perchè ovvio che quel giorno stava piovendo. Ovvio no? Per la famosa legge di Murphy...
Ebbene sì, lo ammetto quei bei ragazzi accanto (belli poi!?!) siamo io e mio marito la bellezza di 3 anni fa in quel delle Isole Fiji, mentre ci sposiamo con grande emozione e paura!
Sì sì sono io..inutile che facciate raffronti con la foto del profilo. Sono io 30 Kg fa con i capelli corti e rossi..ma sono io. Giuro!
Molte di voi, ma comunque in tanti, mi chiedono da dove ho iniziato il percorso di Wedding Planner.
Magari vi sembrerà strano ma lo zampino della Jennifer Lopez c'è e lo ammetto. Quel film fu per molte di noi (e parlo di tante mie colleghe) una fonte di apertura mentale e di ispirazione grandiosa. Film in se' per se' dalla trama di poco spessore, ha dato il là a molte persone per approfondire un mestiere completamente sconosciuto ai più in terra italica.
Io fra quelle.
Ma se c'è una cosa che ho imparato guardandomi indietro è che bisogna sempre provarci anche andando controcorrente. Perchè?
Il film credo sia uscito agli inizi del 2000 ed io ho iniziato con i primi progetti per amiche, quindi a titolo solo di regalo o favore, nel 2006. E nel frattempo? Paura!
Paura di non essere in grado, paura di buttarsi in qualcosa di nuovo, che essendo tale spaventa sempre a morte, paura di fare bruttissime figure e farsi ridere dietro....paura di scoprire che forse ero brava davvero.
Un consiglio spassionato: non vi fate fermate dalle paure e da opinioni , anche della famiglia, che non sono positivi. Seguite sempre quello che vi sembra giusto fare. Io lo rimpiango molto.
Allora..torniamo a quei due squinternati sopra....diciamo che per tutta una serie di motivi, non ultima quella economica, la scelta di sposarsi all'estero era praticamente dovuta. Mio marito ha scelto la destinazione e io ho organizzato tutto il resto. Eh? Che ve ne pare in fatto di equità di spartizione compiti? Mahhh.lui con la scusa che non sa l'inglese lascia che sia io ad occuparmi di tutto. Ma va bene così, infondo lo devo ringraziare perchè non avrei mai pensato di poter davvero riuscire ad organizzare tutto.
Costo? Ridotto quando sai dove e come scegliere.
Reazioni? E' stato un sogno. Tutto come doveva essere. Perfetto.
Voglio sfatare il mito che sposarsi all'estero è molto costoso. Può tranquillamente essere alla portata di tutti. Addirittura è comunque più economico che non affrontare un matrimonio in Italia con tutti i vari orpelli che ci sono.
Farò ulteriore post per spiegare meglio la situazione dei matrimoni all'estero perchè ho notato un po di confusione sull'argomento.
Per ora questo è l'inizio della mia storia. Vi lascio con un po' di curiosità?..spero di sì. A dopo.
Buona mattinata!

mercoledì 19 marzo 2008

La mattina presto..

Quelli che mi conoscono sanno che mi alzo sempre abbastanza presto. Ma oggi ho veramente superato il limite stupendo, non positivamente, anche me stessa. Con tutto quello che ho da fare mi manca solo di non dormire abbastanza...arghhh...mannagg...
Oggi sono nervosetta. Non è da me svegliarmi già con la lunetta storta ma devo dire che , sarà la primavera, sarà il periodo di lavoro a pieno ritmo, ma ho un po' i nervi a fior di pelle. Mio marito stoicamente mi sopporta e non proferisce parola. Lo amo per questo.
E visto che sono solo le 7.00 del mattino ed ho già pulito casa, preparato le mie cose per il lavoro, stirato (imparerete che stirare è una costante della mia vita..meno che mi piace e più devo farlo accidenti), mi sono messa un po' al pc per portarmi avanti con il lavoro.
Ogni tanto leggo con molta simpatia e anche un po' di tenerezza il forum di AlFemminile sul matrimonio, dove future sposine in piena crisi si fanno le domande più svariate sull'organizzazione delle loro nozze. Dai fiori al fotografo passando dalla luna di miele alla location è un tripudio di insicurezze e felicità che fa davvero bene all'anima.
Ma l'altro giorno una domanda mi ha colpita più di altre inducendomi a rispondere quando in realtà lo faccio raramente. Una ragazza piena di voglia di amare e di grande tristezza chiedeva se fosse vera la possibilità di sposarsi "per finta" ; tralascio il perchè ma questo mi da' lo spunto per spiegare bene questa possibilità dato la sempre più crescente necessità di scegliere questo tipo di nozze a causa delle ragioni più disparate, non ultima l'omossesualità.
E' possibile celebrare un rito simbolico che chiaramente non ha valore legale perchè officiato da un Maestro di Cerimonie e non da qualcuno del Comune o Municipio che sia. Io offro e suggerisco spesso questo tipo di cerimonia anche a chi può sposarsi legalemente (chiaramente qualche giorno prima la coppia si sposa con rito civile in modo che comunque le nozze siano legali) perchè questo tipo di cerimonia da' la possibilità, secondo me importante, di scegliere la location per il rito simbolico.
Questo vuol dire anche nel bel mezzo di un orto, nel giardino di casa, in una strada pittoresca o a bordo di un catamarano..tutti i posti vanno bene.
Ma il post di quella ragazza fa riflettere: essere impossibilitati da x motivi a sposarsi e volere comunque condividere quel momento con la persona che si ama nonostante alla fine dei salmi non conti niente legalmente, da' veramente molta da pensare in un epoca in cui ormai il matrimonio non è più considerato come grande valore.
Come dico sempre per me il matrimonio non è un vincolo ma un legame. Due persone che si scelgono sentono istintivamente il bisogno di giurarsi amore eterno...anche solo in modo simbolico.
Bello e commovente vedere che ci sono persone che nonostante tutto si metta contro, vogliono trovare il modo di aggirare l'ostacolo e farsi felici comunque.
Auguro a questa ragazza come a tutti quelli che come lei si trovano in difficoltà, di trovare il coraggio di andare controcorrente e dirsi "sì" a dispetto di tutto. Perchè l'amore deve vincere. Sempre.
Chiaramente chi ha dubbi su questo rito simbolico ed è curioso di saperne di più mi contatti pure, sono sempre contenta di rassicurare qualcuno.
Buon Mercoledì a tutti.

martedì 18 marzo 2008

Potevo far finta di niente?




No. Decisamente no.

Allora prima di tutto portate pazienza per la foto ma non è proprio una grande macchina quella che ho.

L'ispirazione mi è stata data, come in molte altre occasioni, da Dandoliva che ha pubblicato questa ricetta qualche tempo fa proprio qui e quindi grazia Danda.

Ebbene sì..lo ammetto...il mio attaccamento alla Sardegna ha una motivazione molto profonda: il marito. Cosa più di questo? E visto che mi diletto di tanto in tanto a farmi prendere un po' in giro da lui provando qualche ricetta tipica non vedevo proprio il motivo di non provare questa delizia.

Certo nella sua zona (provincia di Cagliari) non credo che si chiami nello stesso modo e credo anche che la forma sia diversa, ma questa mi è piaciuta molto. Mio marito si ricorda che la sua mamma faceva questi dolci compatti e nella forma di un croccante tagliato e presentato su foglie di arancio.
Se a questo vogliamo aggiungere che è un tipico dolce che si usava, non so se ancora, offrire nelle occasioni importanti quali matrimoni...bè allora il gioco è fatto! Ma potevo io Wedding Planner e sarda praticamente di adozione non provare? Si ritorna alla risposta iniziale no?


S'aranzada

4 ARANCIE NON TRATTATE (ho riempito 6 pirottini)
MIELE (io ho usato acacia ma va bene anche millefiori)
MANDORLE
La procedura è semplice solo un po' lunghetta.
Tagliare le buccie delle arancie in strisce sottili (julienne)dopo avere accuratamente tolto la parte bianca all'interno della buccia.
Mettere le scorze tagliate in una pentola con abbondante acqua fredda. Portare ad ebollizione e scolarle. Ripetere questa operazione almeno 4 volte in modo da togliere l'amaro.
Completata la cottura strizzare bene ma delicatamente le scorzette e metterle su un panno o carta da cucina ad asciugare.
Mettere le scorze in un recipiente trasparente (anche un bicchiere va bene) e segnare il livello a cui arrivano.
Il livello segnato indica il volume necessario di miele. Mettere il miele in una pentola a scaldare ed aggiungere le scorzette cuocendo a fuoco lento fino al completo assorbimento del miele. Fare attenzione a non far bruciare mescolando spesso.
Le mandorle devono essere spellate e tostate. Una volta tostate tagliarle a striscioline (io non ne ho messe tante perchè non mi piacciono molto ma voi potete decidere la quantità che più vi è gradita, ovviamente cercando di non esagerare diventa sa mandorlata!)
Quando il miele è assorbito dalle scorze di arancia aggiungere le mandorle e mettere il composto nei pirottini.

domenica 16 marzo 2008

Riflessioni della Domenica

In una domenica noiosa e nuvolosa non rimane altro che far correre la mente.
Che poi le elucubrazioni siano di quelle più emozionanti, questo è un altro paio di maniche, ma da persona positiva cerco sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno. Mentre aspetto che il polpo finisca di cuocere, cerco di rilassarmi rileggendo un vecchio giornaletto di pettegolezz.. e l'occhio mi casca su una citazione di Niel Simon:

" il matrimonio è un rischio: se non si rischiasse mai nella
vita Michelangelo avrebbe dipinto il pavimento della Cappella Sistina.."

E proprio vero..se c'è una cosa che ho imparato da questo lavoro appassionante e allo stesso tempo ansiolitico è che la scelta di condividere (le intenzioni sarebbero :per sempre) la propria vita con un'altra persona è veramente un rischio. Non è facile mettere a nudo il proprio io con i nostri difetti e le nostre presunzioni.
Non so come mai ma mi viene sempre in mente una frase di Alberto Sordi..
"non mi sono mai sposato perchè non volevo un estraneo in
casa.."

ed è vero..dopo 11 anni di conoscenza con mio marito, 7 anni di convivenza e 3 di matrimonio, ho iniziato solo adesso a sentirmi in sintonia con lui, a considerarlo la mia metà anche psicologica.
Questo non vuol dire che siamo di stesse idee ed opinioni..anzi!!io bianco e lui nero , io acqua e lui fuoco. Però una Coppia con la C maiuscola!
E a tutte le coppie che incontro anche solo per due chiacchere consiglio sempre di imparare a conoscersi a fondo per poter costruire qualcosa di veramente grande. Il supporto e la solidarietà.
E' un rischio ma è l'inizio della felicità.

venerdì 14 marzo 2008

E sì...inizia una nuova era....

ormai era tempo che pensavo di creare un blog.
Perchè?
Bella domanda.
Perchè ormai è il mezzo più efficace di scambio idee e di esperienze, di ricette e di consigli, quello insomma che ha rimpiazzato la vecchia telefonata kilometrica con una amica o i pomeriggi a casa di qualcuno (dicevano a turno da una o dall'altra, ma non ho mai capito il meccanismo perchè alla fine tocca sempre a me!).
Perchè in questi ultimi tempi se sono diventata un cuochetta niente male (a dire del marito) è grazie a bellissimi food blog che segue ed apprezzo moltissimo come Dandoliva o Comidemama o anche mitiche le Cuoche dell'altro mondo. Grazie a tutte (se e quando mi leggerete) soprattutto da parte di mio marito!! Mai uomo fu più felice di alzarsi la domenica mattina sentendo il profumo del pane senza impasto fatto in casa.
Ehh. già ancora qualche ora e anche questa giornata sarà finita e..che dire da quando il mio lavoro è quello di organizzare matrimoni le giornate passano così in fretta che quasi non mi rendo conto.
Tra una coppia indecisa sulla torta e le farfalle tropicali da far arrivare con la cella frigorifera (e anche veloce! altrimenti si schiudono i bozzoli troppo presto, mannagg!!)la giornata vola via e io mi non riesco a non essere contenta anche dei piccoli problemi.