domenica 11 novembre 2012

Voi siete il vero e unico potere del vostro business

Ammettiamolo dai, ci passate tutti come ci sono passata io ( e di tanto in tanto ancora mi domando molte cose a riguardo).

A volte viene sul serio voglia di mandare tutto a quel paese.

Sì sto proprio parlando del lavoro, non pensiate che non mi sia mai venuto in mente questo pensiero (più evidente di così data la mia pausa di questa estate) è successo e succede a tutti voi, nessuna attività esclusa.
Non penso che non ci sia stato nessun Flavio Briatore, nessuna Lady Gaga, nessuno proprio nessuno che anche solo per un giorno non abbia provato la volontà di gettare tutto nel cestino e fare marcia indietro. Perchè è così, perchè è normale.

Cos'è che più fa' mollare la presa su quello che all'inizio sembrava essere il nostro unico scopo di vita, il progetto più grandioso più folle e più potenzialmente di successo su cui mai avreste potuto mettere le mani e la testa sopra?

Durante le ore di mentoring e assistenza che tengo con tanti di voi, questo è un po' il punto cruciale di tutto.

Ma dimmi la verità, secondo te sono tagliata per questo lavoro?

Non sto ottenendo niente nonostante l'impegno

Ci sono rimasta così male quando dopo tanto dare informazioni e sperare per una coppia , sono spariti nel nulla

Nessuno commenta il mio blog..è un fallimento

Tutte queste pesanti domande + i possibili clienti che spariscono dopo aver spremuto ben bene il limone oppure spaventati da un incontro che sembra sempre troppo difficile e complicato da affrontare, i fornitori furbetti, le rivalità, le concorrenze anche vogliamo dai un po' sleali vi assillano? Vi schiacciano?

Il punto non è perchè vi capitano alcune cose e neanche come evitarle, ma come fare per viverle e semplicemente andare avanti  (condividete su twitter se la pensate come me)

Guardate non è una frase trita e ritrita che voglio condividere con voi per passare due minuti su blogger.. è la sacrosanta verità. Non è possibile evitare di incappare in problemi o in momenti di stop, di pensare di fermarsi e di mollare, perchè fondamentalmente la perfezione non esiste e nessun apprezzamento o risultato arriva mai senza fatica e soprattutto senza problemi.

Il vero serio punto è  che abbiamo scelto (mi ci metto tutta intera nel mezzo) una strada, un'attività, abbiamo scelto di buttarci in un campo qualsiasi esso sia che era ed è la nostra passione, abbiamo sacrificato tanto del nostro mondo , compreso il tempo che passiamo in famiglia , perchè l'impegno sappiamo essere il biglietto vincente per la lotteria che si chiama successo
Ma quando ci sono problemi o quando semplicemente non vediamo risultati la cosa più facile da pensare , proprio per tutti  i sacrifici che abbiamo e stiamo affrontando, è di fare dietrofront.

via @missiondr2010.blogspot.com

Bandiera bianca
In fondo è la cosa più facile no?

- finirebbero tutte le lamentele da parte della famiglia che vi vede persa/o in un mondo informatico ore e ore della vostra giornata  perchè sì..io l'ho sperimentato sulla mia pelle..proprio dalla famiglia partono le prime maggiori resistenze
- non ci sarebbero più giornate perse a cliccare "mi piace" a allambiccarsi il cervello in "cosa diavolo scrivo sul blog oggi per avere lettori e commenti" oppure a "cercare di far conoscere il proprio business in qualsiasi modo"
- basta con le richieste che arrivano e che dopo la vostra email di richiesta incontro...muoiono
e soprattutto basta con le giornate passate a sperare in emails di richiesta che non arrivano mai. 
Giorno dopo giorno, settimana dopo settimana.

Vero?

Se a questo aggiungete che a volte ci si arrabbia come dei pazzi perchè ci sembra profondamente ingiusto che alcuni vi scrivano solo per avere informazioni sui vostri prezzi e sono proprio aspiranti colleghi che si mascherano da coppie oppure perchè quel preventivo su cui avete lavorato giorni interi non solo non ha successo..non ha proprio risposta, oppure perchè un commento sul blog non vi è piaciuto o è critico.

Ho fatto io stessa l'errore di non affrontare ad un certo punto alcuni problemi , che magari venivano da un periodo (lungo) molto difficile , forse non mi ero data tempo di elaborare il mio lutto per mio padre, qualsiasi cosa sia stata..ho pensato al peggio e l'ho sfiorato con entrambe le mani.

Bene..qualsiasi cosa stiate passando, ricordatevi sempre una cosa:


VOI SIETE TUTTA LA FORZA DEL VOSTRO BUSINESS
IN COME AFFRONTATE LE DIFFICOLTA' NON C'E' UN PIANO B

via @bigthink.com
non è come per un matrimonio per il quale si può studiare un piano di riserva se il tempo non regge, la vostra attività siete voi e non esistono vie traverse da percorrere se le cose non vanno nel senso giusto.  
O si affrontano le cose o ci si ferma.

Pensate a questo, pensate che siete voi in prima persona la bandiera della vostra attività. 
Io sono magnolia e non esisterà mai un progetto alternativo che mi tiri fuori dai miei momenti di stop. Solo io posso.

Cosa fare?

1. Non prendete il vostro lavoro come vita personale, non fate dei problemi una sconfitta personale. Imparate ad affrontare le cose come imprenditore, non come privato

2. Non regalate il vostro tempo e il vostro lavoro sperando di ottenere nuovi clienti. Siamo stati (e siamo tutt'ora) affamati di clienti in un mercato così difficile, ma svendersi e regalarsi non è la soluzione.  Imparate a dare valore al vostro lavoro

3. Accettate i commenti, le critiche e le chiacchere prendendone il meglio, anche quando non sono rivolte a voi, cambiando le cose giuste da cambiare, ma senza dare lo scettro del potere agli altri. Non lasciate che gli altri decidano del vostro futuro, create la vostra identità pubblica e cliccate "mi piace" su voi stessi tramutandovi nel vostro primo FAN

4. Imparate l'arte della pazienza e della perseveranza. Ogni blog che ha successo ha aggiornamenti costanti e con contenuti interessanti, ogni attività con successo ha anni di gavetta alle spalle e ogni imprenditore che sia tale continua a fare ricerche e a migliorarsi .  Il successo è come un albero, ci vuole tempo prima che diventi grande.

5. Non abbiate paura di far vedere che state attraversando un periodo delicato, non è una vergogna è la vita. Non abbiate paura dei problemi che potranno arrivare, vi butteranno giù probabilmente , ma mantenete la visione della vostra meta, rialzatevi e continuate. 

6. Tramutate quel senso di rabbia in energia per lavorare. Chi è arrivato in alto è stato più arrabbiato degli altri spesso e volentieri.  Sei d'accordo? Tweet it


 When life knocks you down, try to land on your back. Because if you can look up, you can get up. ~ Les Brown   
(quando la vita ti manda al tappeto, cerca di atterrare di schiena. Perchè se riesci a vedere le cose che ti stanno sopra puoi rialzarti.)


A voi che avete avuto la pazienza di arrivare fino in fondo al post lasciate un commento se desiderate, vi fa piacere e siete interessati.

Il mio regalo per la vostra serenità sono 15 minuti di mentoring , provate il potere di farsi aiutare. 


post signature

34 commenti:

  1. Risposte
    1. mi son dimenticata di dire "tutti tranne la narcysa" :D ahah
      vaaaa beeehhh per questa volta anche te

      se sei sul serio interessata, mandami un'email con un'idea di quando vuoi sentirci ;)

      Elimina
    2. Io non ho capito bene, come al solito, ma siccome ho vinto un premio (cosa assai rara :D) me lo prendo :D (ma non si può fare tartufini extra fondenti la prossima volta? :3 ). Però sett. prox che ora sto pattendo :3 anzi, non ti rattristare, tornerò presto :D
      <3

      Elimina
    3. ah parti? brava brava! invece che rimanere a combattere insieme nella trincea del lavoro (senti che poeta) ! uhmm possibile che l'unica che risponde sia quella con la cioccolata come pallino fisso?
      mah
      tonnnna presto da mmme! <3

      Elimina
  2. Brava Magnolia ben detto! Con questo post mi hai fatto riflettere me lo ricordero tutte le volte che mi prendera lo sconforto per aver intrapeso questa meravigliosa ma difficile strada! Grazie dei tuoi preziosi consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorno Gio, grazie a te per la lettura. Lo sconforto è un sentimento normale e che tutti proviamo soprattutto agli inizi.
      Ti sei meritata i tuoi 15 minuti di mentoring, se sei interessata scrivimi a info (at) magnoliaweddingplanner.com per organizzarci :)
      bacio
      Silvia

      Elimina
  3. fare la wp è un po' fare le mamme: senti le altre madri e i loro figli non piangono, dormono tutta notte, non soffrono di coliche, di dentini che crescono, mangiano tutto, sono degli angeli. Senti le altre wp e sono piene di matrimoni, piene di coppie che chiedono loro mille preventivi, piene di lavoro. E in entrambi i casi pensi: ecco, sono l'unica sbagliata.

    Poi passi da un mommy blog qualunque, o da Magnolia, e scopri che siamo tutte sulla stessa barca... Non ti cambia niente, ma almeno sai che non sei sola!!

    Ah, mi piace quando metti le citazioni :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa si chiama in un modo preciso nella vecchia scuola marketing "fingere finchè non diventa realtà" ...ma ne parleremo in un video prossimamente.
      Sarai anche già mia allieva nei corsi..ma sono molto contenta di farti provare il potere del mentoring. Scrivimi per organizzare i nostri 15 magici minuti insieme
      bacio
      Silvia

      Elimina
  4. Sto muovendo i primi passetti (lenti ma costanti, diciamo!) in questo mondo pazzesco che è la professione di wedding planner e nell'ultimo anno i momenti di sconforto, di chi-me-lo-fa-fare-a-me alternato al ma-come-mi-è-venuto-in-mente, sono stati tanti, soprattutto di fronte agli exploit di altre wp (ha ragione LaPink_WeddingPlanner!!!),che in due mesi mettono su attività megagalattiche e tu ti chiedi: ma come fanno??? Poter constatare invece che è normale, che succede a tante, anche a quelle wp come te, Silvia, di cui ammiro il lavoro e l'amore che ci mettono nel svolgerlo, beh... è un gran sollievo e un incoraggiamento ad andare avanti! Grazie!
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah figurati..se dessimo retta a tutto quello che viene detto e scritto nessuno farebbe niente! certo c'è chi riesce ad ottenre di più per capicità economiche di marketing e per bacino di utenza più favorevole, ma la realtà per l'80% di tutti noi è che facciamo tutti fatica e ci vuole tanto tempo e con tanti sacrifici. Scrivimi a info (at) magnoliaweddingplanner.com per i tuoi magici 15 minuti con me e grazie
      Silviva

      Elimina
  5. sai che era proprio quello che avevo bisogno di sentire?? :)
    e sai che hai ragionissimo (oltre che su altri punti) anche sul dire che esternando le proprie preoccupazioni oltre che le gioie.. (non serve solo come sfogo personale) ma dà molto conforto a molti altri ..perchè è vero siamo tutti sulla stessa barca!! e più scrivi, più ognuno dice la propria, più ci si confronta e più magari si esce fuori dalla propria crisi trovando magari un'uscita che prima non si vedeva neanche da lontano!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh eccola ce l'hai fatta :D..una ola brava! eeh se mi limitassi a dire quello che a nessuno serve posso chiudere immediatamente ahaha. Scherzi a parte, è importante condividere le cose e capire che certi problemi li hanno tutti può essere un passo verso la risoluzione o lo sblocco di una situazione.
      Allora non te lo sto neanche a dì..quando vuoi mi cerchi per i tuoi 15 minuti di risat...ehrm di magia ;)

      Elimina
    2. oookkk !!! mi piace così ti chiedo un po' di cosine pratiche pratiche che mi frullano in testa!!
      Grazie!!
      ...leggerti è sempre un piacere!! ;)

      Elimina
  6. Il fatto di reinventarsi, di mettersi sempre in discussione, di alzarsi ogni volta e cercare di fare meglio, di non arrendersi mai ma di stringere i denti e andare avanti...tutte caratteristiche senza le quali non si riuscirà ad andare avanti.

    Bisogna pensare fuori dagli schemi - e tu, Silvia, ne sei la prova. Sei tornata dall'Inghilterra più feroce che non mai, con un bagaglio di sogni (ed illusioni?) ma determinata a vedere la tua opera completarsi - mi tolgo il cappello davanti a te, cara collega...complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai cara che le illusioni sono sempre state il mio pallino fisso? Ho sempre avuto questo moto di riscossa forte che mi ha portata ,anche sbagliando , a far diventare le illusioni ..possibilità. Non dico realtà..ma possibilità.
      A volte niente capita per caso e forse proprio per tutto quello in cui mi sono ficcata nella vita , ora riesco a vedere le cose più chiaramente e a vedere che le mie stesse pene le stanno vivendo in tanti. Prima o poi parleremo dei 3 poteri che ho imparato a mettere in pratica..non c'è nessun segreto ;)
      Guarda che ti aspetto per i tuoi 15 minuti capitoooo? :D baciotto tesoro

      Elimina
    2. Le illusioni non sono un male se le sappiamo prendere. Ma se non le trasformiamo in possibilità rischiano di stroncarci.
      Nulla capita per caso. Senza sogni ed illusioni non sarei qui oggi, con un'azienda sulle spalle. Sarei rimasta l'impiegatuccia con quella gran voglia di fare qualcosa di unico della propria vita.
      Ne parleremo, Silvia, grazie!

      Elimina
  7. Ciao Silvia lo sai che anch'io faccio il tifo per magnolia. Le tue parole sono sempre oneste. E l'onesta' e' merce rara di questi tempi. E volentieri mi farei 4 belle chiacchiere con te! il mio utilizzo del blog e dei social e' decisamente migliorabile...e a parte quello mi piacerebbe condividere e discutere con te alcuni aspetti del ns lavoro...Sono ancora in tempo con questo post a vincere il premio ;-) ??? Un abbraccio e buon lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mio sono io che ringrazio te e tutti quelli che leggono il blog, perchè siete voi la mia forza e la ragione di tante cose. Il coraggio è merce ancora più rara sai..ma insieme, collaborando tutti possiamo farcela. TUTTI
      Sei sempre in tempo per i tuoi 15 minuti di sorprese ;) scrivimi a info (at ) magnoliaweddingplanner.com

      bacio

      Elimina
  8. Ciao Silvia, è davvero un sollievo leggere il tuo blog... soprattutto gli inizi sono davvero molto duri e per me che sono in questa fase le tue parole sono davvero un incoraggiamento notevole!!!
    Molte volte mi viene in mente che sono ancora in tempo per mollare tutto ma poi mi rendo conto che appena accendo il pc la prima cosa che faccio è controllare il tuo blog e quindi non posso mollare, me ne pentirei per il resto della mia vita...
    mi piacerebbe davvero tanto farmi una bella chiacchierata con te e spero di essere ancora in tempo per il premio....Buon lavoro
    Doriana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Doriana è la riprova che tutto quello che provi e che pensi che solo tu stai provando ..è la normalità per tutti. A volte gli incoraggiamenti non servono, a volte sì..ma non c'è niente di meglio che cercare aiuto quando non si sa come fare ,anche solo quando abbiamo una sensazione strana di blocco e di disagio.
      Non DEVI mollare , se un minimo di spazio io me lo sono ritagliato ..lo puoi fare anche TU
      Scrivimi a info (at) magnoliaweddingplanner.com

      Elimina
  9. Eccomi ci sono anche io.. che dire oramai ho esaurito un intero quadernone con le idee, riflessioni, con i tuoi consigli... ma ahimè le paure mi assalgono ogni giorno cmq!
    Anche io sono agli inizi della mia attività: tra poco sarà on line il sito.
    Ma le preoccupazioni di non emergere sono tante...help.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok mi hai convinta ... ;) ahah..
      scrivi a info (at ) magnoliaweddingplanner.com per i tuoi magnifici 15 minuti

      bacio

      Elimina
  10. Il tuo post mi aiuta, soprattutto in questo periodo di mega riflessioni. Voglio cambiare un po' di cose nella mia vita, soprattutto per il bene di mia figlia, in vista di un suo futuro migliore... Come sempre, grazie cara! I tuoi post sono illuminanti, anche quando non riguardano strettamente il tuo lavoro (e se lo riguardano, io li applico a tutte le situazioni della vita!). Un bacio grosso grosso!
    (per le riflessioni di cui parlo... a presto elucubrazioni mentali sul mio blog... Niente di preoccupante, ovviamente!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a parte che invece mi preoccupo eccome :D ahah..vabbè poi voglio proprio leggere, sai che sono qui, anche solo per la tua pazienza perorata in anni di conoscenza ormai ti meriti ad honorem i tuoi 15 minuti di strappabudella mentoring ;)

      bacio

      Elimina
  11. Ciao Silvia, sono Valeria del blog Spose non convenzionali. Credo che il punto più difficile, almeno per me, sia il primo. Facciamo una cosa perché ci crediamo, perché ci piace, perché ci appartiene. Per questo decidiamo di metterci in proprio per creare la nostra impresa che è un pezzettino di noi e che vogliamo ci rappresenti. La mia è solo una riflessione. e' difficile trovare un equilibrio tra vita privata e lavoro, ancora di più oggi che mi sono messa in proprio.Sono una donna che si muove per passioni e ho sempre lavorata spinto da una carica motivazionale ed emotiva molto forte, questo in passato, mi ha fatto anche molto male, ha creato forti delusioni e frustrazioni, oltre ad aver assorbito tante energie. Ma in un lavoro in cui si è in proprio, dobbiamo crederci ancora di più, motivarci e nello stesso tempo trovare un equilibrio che ci faccia scindere fallimento lavorativo dal fallimento personale.
    Volevo offrire un mio contributo. Non siamo esseri infallibili. Partiamo da questo presupposto. Umanamente e professionalmente a volte è meglio fare un passo indietro che un passo (senza equilibrio) con una gamba sola. A volte è bene ammettere a se stesse -e perché no - anche col cliente, di aver sbagliato. Sicuramente quell'errore sarà un bagaglio importante per il futuro.

    Comunque grazie di condividere le tue riflessioni. Leggere te ed i commenti di donne professioniste in vari settori credo dia forza e sostegno a tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria la tua riflessione è perfetta, noi falliamo in tante cose proprio perchè mettiamo il nostro cuore prima e invece che ragionare da titolare di una attività ragioniamo con la passione..ma lo sai cosa? E' PROPRIO QUESTO CHE FA DI NOI ESSERI SPECIALI! e wp speciali..chi organizza troppo, chi riesce a non sbagliare mai..non è coinvolto come noi.
      E te lo dice una che i passi indietro li ha fatti eccome tante volte e pubblicamente, senza vergogna.

      I tuoi incatevoli 15 minuti sono qui sulla mia scrivania...vieni a prenderli
      info (at) magnoliaweddingplanner.com

      Elimina
  12. Quant'è vero ciò che hai scritto! Ci ritroviamo giornalmente a lottare per ritagliarci un angolino in questo mercato,troppa concorrenza raramente costruttiva, troppi improvvisati( vedi nel mio settore le casalinghe che realizzano torte e le vendono anche a caro prezzo...roba da pazzi!), troppo di tutto! mi sto buttando a capofitto in questa nuova attività, ancora non inizio e le difficoltà sono già tante. ma poi penso che comunque con amore e professionalità si riesce sempre ad andare avanti nel migliore dei modi...ce la farò...ce la faremo...e poi ci sei TU!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la community di magnolia serve proprio a questo! grazie a te per aver dedicato tempo a commentare :)

      scrivi a info (at) magnoliaweddingplanner.com per vivere i tuoi magici 15 minuti di mentoring

      bacio

      Elimina
  13. Non sono una wedding planner, ma un giorno mi piacerebbe diventarlo. Nella vita è proprio vero che non bisogna mai arrendersi, bisogna inseguire i propri sogni anche se si è consapevoli che ci vorrà tempo e sacrifici. Grazie Silvia, i tuoi post sono sempre molto utili e interessanti! Preparati che con tutti i tuoi consigli e lezioni di vita (perché lo sono sul serio!), farai concorrenza ad Anthony Robbins! ;) Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhh ma stai scherzando? Robbins è un mito e mentore illuminato..io sono quella con il bicchiere di martini :D ahaha.
      Però grazie..ci metto tutto il mio impegno e mi fa felice sapere che il mentoring trovi molto riscontro positivo!

      Un abbraccio forte!

      Elimina
  14. ciao Silvia leggendo questo post mi sono rivista in tutte quelle volte in cui mi sono sentita giù perchè anche a me è capitato e capita ancora di ricevere mail di richiesta info e preventivi,sui miei lavori,e poi dopo che dedichi del tempo a metter giù un preventivo in maniera dettagliata,queste persone a cui ho scritto spariscono nel nulla,mi è capitato anche di svendere i miei lavori pur di dire almeno ho avuto qualche commissione,poi mi sono resa conto che il lavoro che svolgevo mi portava via dai miei figli sacrificando a loro del tempo prezioso,e magari gli sposi a cui avevo fatto un prezzo stracciato finivano 3 settimane in viaggio di nozze in America...allora ho capito che se devo fare un lavoro,se devo sacrificare del tempo ai miei figli deve valerne veramente la pena,non voglio più ne sminuire ne svendere i miei lavori,voglio dare un prezzo giusto per me e se queste persone non accettano vuol dire che i miei lavori non sono per loro....
    mi è capitato anche di rimettermi in gioco tante volte,rinventarmi,ma alla fine mi sono detta che se sai fare una cosa particolare magari anche fatta a mano devo continuare per la mia strada per distinguermi dagli altri,
    nel 2013 volgio,devo essere positivo e solo aspettare che le persone giuste mi contattano
    ciao
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte pensiamo che siamo il nostro prodotto o servizio a non valere perchè è la risposta più facile e veloce a quel "no", mentre dobbiamo valutare molte altre cose: potrebbe essere il target di clienti sbagliato, il modo di visualizzare il prodotto o il modo in cui lo proponiamo fino a renderci conto che non lo vendiamo proprio, ma che ne stiamo solo parlando agli altri
      Mantieni sempre la costanza e l'impegno alti , così come la qualità dei tuoi prodotti, dovrai cambiare i mezzi di comunicazione forse e il linguaggio di vendita, ma il target che non ti chiede di svenderti esiste
      Le persone giuste ti contattano quando tu ti rivolgerai alle persone giuste

      Elimina