giovedì 29 novembre 2012

Dello stile "ombre" e di quanto ti somiglia

Hai  letto il post sul coraggio di essere una sposa contenta di alcuni giorni fa?

Bene perchè senza quello come base non riesci a seguirmi nei meandri dei miei (bacati forse) ragionamenti.
 
Nel nostro settore si chiama "Ombre" lo stile di cui ti voglio parlare oggi...una parola inglese anche se sembra italiana perchè ha un significato anche in italiano, ma diverso.
E' lo stile che ha fatto un po' capolino tra le fila di alcuni blog conosciuti e non in questi ultimi mesi, lo stile che da noi potremmo chiamare "sfumature", ma mi sembra che non abbia poi avuto questa ridondanza di fama ...almeno non nel suo complesso.

Ma cos'è?

Stile che mette in risalto e usa come elemento decorativo e di base la sfumatura degradante di uno o più colori 
tratto da Magnolipedia

No, non storcere troppo il naso, è uno stile come un altro, ha i suoi pregi e i suoi difetti e soprattutto è uno di quegli stili che o piace moltissimo o non piace per niente. Non esiste il "ni" , non esiste il "bello sì.." un po' inerte e ozioso. 
Qui siamo sul YES o sul NO punto e basta. 

E poi alla fin fine abbiamo ricopiato dalla natura...niente di nuovo.
 

E' uno stile molto strano sai? a seconda dei colori usati e dell'intensità della sfumatura ..diventa completamente diverso e soprattutto diventa uno "stile" a se' stante solo nei colori scuri.

Ti metto una piccola legenda a tuo uso e consumo:

Colori pastello con sfumature leggere o comunque a partire da toni leggeri ----> stile romantico

Pesca, albicocca con sfumature leggermente più intense 
---> stile shabby

Arancio con sfumature decise ma armoniose
 ---> stile moderno ma sembre romantico 

Rosso, viola e tutti i colori forti
----> stile deciso..stile "ombre"..qui viene fuori il vero stile originale

Prima di parlare di TE..guarda insieme a me le foto 

Ti ho messo colori diversi negli stessi board proprio per farti vedere la differenza di impatto  

via @brideindream.wordpress.com + @yourfairytailwedding.com
 Iniziamo con i colori pastello e leggerissimi..sfumature quasi impercettibili che rendono questo stile molto "fairy" ..molto favola..tipo essere dentro ad alice nel paese delle meraviglie no?

via @etsy (seller zwzzy) + @weddingchicks.com + @occasiondurango.com
nel colore pesca dell'abito e con sfumature più armoniose, l'effetto è abbastanza shabby romantico, con colori forti come quello della wedding cake è uno stile che tira fuori il suo carattere particolare


via @delovelyaffair.blogspot.com + @luxefinds.com + @ohsobeautifulpaper.com
 vedi? colori pastello ,dai rosa ai corallo, dal crema al cipria...stile shabby / romantico , colori forti ..stile forte ed energico

via @ruffledblog.com + @greenweddingshoes.com
metto in pausa il Magnolipedia e ti confesso che questa l'ho messa pechè AMO follemente entrambi i progetti che poi sono uno delle semplici strisce e a destra dei pompom a sezione attaccati per decorare il buffet dolci e torta

via @weddingsbylilly.com + @societybride.com
arancio..un colore TROPPO POCO usato direi , totalmente energico e carico di positività..adattissimo a coppie molto giovani e a progetti originali e frizzanti
via @elisebergaman.blogspot.com + @ruffledblog.com + @ultrapom.com
vedi come con i colori intensi fortissimi e con sfumature decise il tono dello stile cambia immediatamente e non riesci più a categorizzarlo? non è shabby..non è romantico..non è moderno..è ombre..semplicemente.


uno stile che acquista il SUO carattere solo con scelte forti

avrei potuto scrivere

una persona che acquista il SUO carattere solo con scelte forti

perchè la cosa che mi ha stupita di questo stile è quanto assomiglia a te..anche a me..a tanti. 
E' incredibile..ma ora che ti ho fatto fare il mio percorso di ragionamento capisci vero?

Ti dico la verità..non mi importa un granchè se scegli questo stile per il tuo matrimonio, per il matrimonio che stai organizzando o simili..sono contenta di fare da vetrina ..ma sai che il nostro rapporto va ben oltre.


Io per anni, in passato, mi sono sentita come questo stile: a seconda del colore che mi si accostava e delle sfumature che vedevo attorno a me, cambiavo stile. 
Il mio carattere eternamente timido e iper-sensibile, non mi dava la forza di avere un mio "stile" e mi adattavo a quello degli altri. Se dovevo ridere ridevo..se dovevo essere severa ero severa, ma per lo più mi eclissavo in un angolo per non dare nell'occhio. Ero come un camaleonte..ricopi il colore degli altri per non essere visto

Ti riconosci vero? 

Tanto tempo è passato da allora...e tante tante cose sono successe che mi hanno permesso di uscire da quel circolo vizioso, ma una cosa l'ho capita e questo blog per me è il mezzo più perfetto per passarti la magia e sono delle semplici regole, ti posso assicurare che la timidezza è una cosa che si può vincere.

perchè la timidezza non è una malattia, non è "il" carattere di una persona.
è solo conseguenza dell'ambiente in cui hai vissuto fin da piccolo

la timidezza è un tuo riflesso perchè ti senti o ti sei sentito spesso giudicato, questo ti ha portato ad avere la fobia dei giudizi e all'estremo di qualsiasi conversazione..in casi gravi si chiama fobia sociale. 

Questi consigli funzionano:

1. non vergognarti arrossire di continuo e per qualsiasi cosa non è un difetto..rendilo un pregio. Esiste un trucco: quando senti di arrossire sii la prima a farlo presente questo ti rimette al posto di comando nella conversazione e rendi poco interessante i commenti degli altri al tuo rossore " ah hai visto sto arrossendo?" " ah arrossisco di continuo" " che scema..continuo ad arrossire senza ragione"

2. sforzati di parlare con qualcuno ....più lo fai e più ti verrà facile , la cosa migliore è iniziare a scegliere le proprie amicizie . Te lo dico perchè di solito un timido frequenta le amicizie di altri , della sorella, della cugina...

3. smettila di pensare che gli altri sono meglio di te: tu sei diventata timida perchè sei stata esposta a continui giudizi, non perchè sei più stupida o imbranata

A volte i troppi giudizi partono proprio in famiglia anche dai genitori..certo con amore,ma lo hanno fatto e troppo senza neanche rendersi conto che per una persona sensibile come sei tu questo era un problema che non riuscivi a gestire.

Capisci
Perdona 
Dimentica

e ora prendi un colore forte e diventa il TUO stile! 

voglio vederti volare

Ricordati di condividere tutto quello che pensi sia bello con gli altri..crea un link a questo post su Facebook o sul tuo blog..parlane...e commenta per rinvigorire sempre di più la nostra community..

ti faccio un ragalo..sempre "ombre"...tutto di cuori solo per te

via restlessoasis.blogspot.com


Qui e ora è proprio dove dovevi essere per crescere e liberare le ali
Qui con me

post signature

6 commenti:

  1. Ciao Silvia,
    da timida "in via di miglioramento" ti ringrazio per questo post,ho da un po' preso un colore forte e fatto mio con alcune scelte importanti che ho fatto,ma ricordarmelo aiuta molta.
    Inoltre grazie per seguire il mio piccolo blog.
    Un abbraccio
    Tania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tania sento che c'è energia positiva nelle tue parole e che hai già intrapreso il tuo percorso di "rinnovamento" bravissima!
      Nessun blog è piccolo..sono solo perle da scoprire

      Elimina
  2. Silvia ma come fai ad azzeccarci sempre??? mi rispecchio totalmente in questo post, farò sicuramente tesoro dei tuoi consigli per riuscire a superare questo "ostacolo timidezza"!!!
    Un salutone!
    Gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nessun mistero guarda..il punto è che chi ha deciso di fare questo lavoro e lo fa con passione , come se fosse una missione...ha quel tipo di sensibilità e carattere che ci accomuna tutte.
      E' proprio l'iper sensibilità a darci più i problemi di timidezza e molto altro

      mal comune mezzo guadio? mah...mal comune aiuto a vicenda dico io

      Elimina
  3. articolo molto utile. ombre è uno stile che non avevo mai sentito. grazie

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    sono capitata qui per caso e ho letto le tue righe su timidezza e fobia sociale... beh, non mi aspettavo di trovarle su una pagina che non è di psicologia. Ti ringrazio molto per quello che hai scritto, per aver citato la fobia sociale e per la precisione e validità delle tue affermazioni. Sono una socio fobica che si sta curando. Ciao!

    RispondiElimina